come sopravvivere alle vacanze con un adolescente

DesktopImage
0
Viaggiare con un adolescente potrebbe essere un po'... logorante (per usare un eufemismo). Ecco qui dei consigli per riderci su e non perdere la calma!

Hai comprato i biglietti e vi godrete una vacanza, un week end o un ponte lontani da casa... Cosa potrebbe andare storto? Non tentare la fortuna con questa domanda quando hai degli adolescenti in casa: dai "capricci a sorpresa", passando per la dipendenza da smartphone, fino ai "io qui non ci vado" o "questo non lo faccio". Per aiutarti abbiamo raccolto alcuni consigli: conserva questo articolo e condividilo!

Cosa fare quando sono attaccati (nel senso letterale) al telefono

È molto probabile che abbiano un buon smartphone e che lo usino per post, Whatsapp e Twitter 24 ore al giorno per 7 giorni... e non solo in vacanza, ma sempre.  Quello che succede è che adesso passerai con loro tutto il tempo del viaggio e lo noterai di più. Potrebbe arrivare il momento in cui ti irriti che si faccia un selfie o che chieda la chiave del Wi-Fi appena entrato in un ristorante.  Effettivamente un adolescente ed il suo cellulare possono essere una combinazione molto complicata da gestire...

La prima cosa che devi considerare è che ciò non è sempre un male: è la sua forma di tenersi in contatto con i suoi amici e di documentare il viaggio.  Il problema si crea quando ciò interferisce con i momenti in cui si sta assieme in famiglia; quindi, che ne pensi di stabilire un orario in cui non siano ammessi i telefonini? Per esempio a cena. Ma ricorda: anche tu lo devi rispettare; se tu non segui le regole... perché dovrebbero farlo loro?

Cosa fare quando non gli piace il percorso

Hai fatto un grande sforzo per organizzare escursioni ed altre attività che credevi che gli sarebbero piaciute, ma quando non è così... che frustrazione! Al posto di pianificare tutto da sola, chiedigli prima del viaggio cosa gli piacerebbe fare ed assicurati che ci sia un buon mix di attività familiari per tutti. Porta con te giochi da tavolo, iPad e riviste.

Cosa fare se iniziano a discutere

Prima regola? Non scaldarti.  È facile che la conversazione salga di tono rapidamente, specialmente se siete stanchi e passate molto tempo assieme.  Fai intendere a tuo figlio che andare in vacanza deve essere piacevole per tutti, e che siete una famiglia unita che sa divertirsi e comunicare.  Se bisogna discutere di qualcosa si può fare in modo educato, senza ridere o far rimanere male gli altri.  Parla con calma dei problemi o dei litigi e consiglialo: ricordagli che nessuno dovrebbe perdere tempo arrabbiandosi... ed una volta detto questo, smettila di dare troppa importanza al problema ed anche loro lo faranno (benché tardino un po' di più).

Come colmare la distanza tra voi

Gli adolescenti ed il loro orologio biologico possono essere un incubo per gli orari degli altri.  Se vedi che i tuoi figli vivono in un "continente" completamente differente, per fatti loro, in un altro mondo... con un altro ritmo, bisogna trovare una soluzione.  Prima di tutto scopri perché siete così distanti:  sono riluttanti ad unirsi al gruppo o sono stanchi perché vanno a dormire tardi? C'è un modo per fargli acquisire lo stesso ritmo degli altri? Per esempio: potresti permettergli di schiacciarsi un pisolino dopo pranzo, però in cambio dovrebbero partecipare ad una attività in famiglia. Se sono riluttanti ad unirsi alle attività di famiglia in generale, non farli partecipare a tutto: è facile che i viaggi diventino intensi e forzarli sarà controproducente.

Viaggi spesso con adolescenti? Condividi con noi i tuoi consigli nel riquadro dei commenti: scrivi qui di seguito! 

0
f0db2337a2374a3c9efcbcfb0dbb8283
Ricevuto
€ 1.00
DI SCONTO per l'acquisto di 1 rasoio Gillette System Body

Desideri lasciare un commento?

Ti potrebbe piacere anche...