siarmadio

Sì, a un armadio perfettamente ordinato

Alcuni consigli su come mantenere il tuo guardaroba in ottime condizioni e su come allungagli il ciclo di vita.


La prima cosa da fare per prenderti cura dei tuoi acquisti è metterli in un armadio. I vestiti torturati sugli appendiabiti a ruote potrebbero sembrare a colpo d’occhio belli, ma invecchiano precocemente: la luce solare e quella artificiale è nociva per i tessuti, il guardaroba esposto è il luogo di ritrovo preferito di tarme e di mosche. Questi insetti lasciano residui neri e difficili da rimuovere (già, queste bestioline sanno esattamente quali abiti scegliere!)
Prevenire è meglio che curare, anche per il guardaroba: chiodi di garofano in un fazzoletto, da cambiare con una buona frequenza, ti aiuterà a combattere le tarme. E, ovviamente, assicurati che i vestiti nell’armadio siano puliti. Sempre.
Le tarme sono appassionate di lana, ma non disdegnano i tessuti sintetici con l’odore di sudore e le macchie che non sono andate via. Inoltre, i vestiti hanno bisogno di arieggiare e devi stare attenta a non coprirli completamente con i teli di plastica. Le custodie di questo tipo sono perfette per i viaggi, non per conservarli.

Ecco altri consigli per prolungare la vita del tuo guardaroba: maneggiare con cura!

•    La regola di base per lavare i capi è separarli. I neri, i bianchi e i colorati non vanno lavati insieme. Chiudi le zip e lava gli abiti tenendo la parte interna fuori, così da evitare l’usura.
•    Puoi usare la candeggina con i bianchi, attenta ai colorati. Per quelli, meglio il detersivo in polvere. Se hai dubbi, fai lavaggi con acqua fredda, perché quella calda macchia.
•    La seta è un lusso e quindi richiede più cura e un lavaggio diverso: lava separatamente, imposta il programma “delicati” e utilizza una minima quantità di detersivo liquido.
Per stirare i tessuti sintetici lucidi, passa il ferro nella parte interna. Mai esterna.
•    Per lavare la lana usa acqua tiepida con poco sapone. Mai strizzarla e lasciarla asciugare lontano da qualsiasi fonte di calore. No agli ammorbidenti, perché si crea una sorta di pellicola che danneggia le fibre e annulla tutte le proprietà benefiche della lana.
•    Se hai dei vestiti con le paillettes, devi prestare attenzione e cura durante il lavaggio. Sono molto delicati! Sciacqua il tuo capo senza strizzarlo o strofinarlo, in acqua tiepida con poco sapone oppure inserisci i capi in una federa bianca sigillata e lavali in lavatrice a basse temperature. Stendi poi per lungo, così da tenere ordinati le paillettes.
•    Per la pelle, puoi rivolgerti a uno specialista o acquistare uno spray per trattare prima i capo contro lo sporco e l’umidità. Non lasciare mai ad asciugarli vicino una fonte di calore (perdono l’elasticità) ed è consigliato appendili in un posto arieggiato e asciutto (questo impedisce la formazione di muffe). Al contrario della pelle, quella finta può essere lavata.
•    Scarpe e borse di vernice hanno una superfice impermeabile e non devono essere trattati con spray. Acquista i prodotti che donano lucentezza extra e non quelli che puliscono.


Sono semplici consigli da seguire per salvare il tuo guardaroba. E se hai bisogno ancora di aiuto, chiama la mamma!

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

Piccoli e pratici consigli.......... utili nella routine giornaliera. Grazie

  • Segnala

Carmcassandra come ti capisco..!

  • Segnala

Il mio armadio è sempre in disordino...provo provo ma mi ricade sempre tutto...e come se avesse un anima e la notte i vestiti si muovono ballano tra di loro e si mischiano.... :D

  • Segnala

È un sogno ci provo e riprovo ma alla fine l armadio ha una sua coscenzaaaaaaaaa

  • Segnala
Marlyn

Marlyn

Segnalato

Sempre utili..... devo farli leggere a mio compagno!

  • Segnala