Questione di autostima

Questione di autostima

Con noi stessi e con gli altri riusciamo ad esprimere tutta la carica che abbiamo? Spesso è una questione di autostima, immagine...ma anche di qualche piccola astuzia!


Stop a musi lunghi, labbra serrate e occhi tristi e sì ad un'espressione che esprime calore, serenità e distensione. Quando incrociamo sguardi distesi è inevitabile rispondere con un sorriso accennato. E' così semplice, ci costa poco o nulla e fa bene al nostro umore. Riuscire ad affrontare con la carica giusta ogni giornata aiuta a dare la reale dimensione ad ogni impegno, ad affrontare piccole o grandi difficoltà e a vivere con entusiasmo le situazioni piacevoli.

Sicuramente la mimica facciale, è il primo segno visibile del nostro umore, ma anche della cosiddetta “intelligenza emotiva”.

Lavorare su questi muscoli, esercitarli aiuta anche a mantenere la bellezza del nostro volto. Ad esempio, ecco un movimento facile e consigliato prima di affrontare una discussione che già si presume concitata: corrughiamo la fronte e poi distendiamola, liberando tutta la tensione muscolare; l'effetto relax è immediato.

Ovviamente se tutto il nostro corpo si abitua ad assumere le posture più efficaci alla distensione muscolare e si allena per diventare tonico e reattivo, la determinazione e la sensazione di pienezza energetica si riflettono sulla nostra immagine. Pensiamo a quanta forza e bellezza esprime il corpo di un'atleta quando, a riposo dallo sforzo della prestazione, si presenta per l'intervista di rito. Niente a che vedere con il corpo asciutto e nervoso di una modella incrociata per strada, che tutto esprime tranne che vigore.

Sappiamo quanto Yoga, meditazione, pilates possano aiutare a raggiungere questi obiettivi; molto efficace è anche il Qi Gong.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Ma possiamo intervenire nella nostra quotidianità con qualche semplice attenzione, per incentivare la nostra positività. Ne abbiamo già parlato, ricordate?

Imponiamoci di dedicarci ogni giorno dieci minuti di pausa il luogo silenzioso, stando distese, occhi chiusi e pensiero libero, se proprio non riusciamo a svuotare la testa visualizziamo luoghi naturali che sappiamo infonderci sensazioni positive di rilassamento.

Per eseguire questo percorso in modo più strutturato ci sono anche i corsi di training autogeno.

E non appena la stagione ci regala una giornata solare cerchiamo di camminare all'aria aperta a passo tranquillo e respiriamo profondamente.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

fra2789

fra2789

Segnalato

se l'ambiente di lavoro è "pesante" è difficile avere sempre il sorriso. Da domani esercizi e vediamo come va!

  • Segnala

Per me che lavoro nel pubblico, putroppo spesso non ci si può permettere di avere dei "musi lunghi" ma quando l'ambiente lavorativo si fa difficile, diventa inevitabile. Certamente proverò con gli esercizi di postura, spero possano aiutarmi soprattutto in questo periodo...

  • Segnala