Vademecum per piccole pesti

Vademecum per piccole pesti

Il cartellone da appendere in casa con 11 regole da rispettare (per i piu’ piccoli, ma anche per i grandi!)


Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

I vostri pargoli girano per casa urlando come trottoline impazzite e non c’e’ modo di farli star fermi? Urge dargli una “regolata”. La soluzione potrebbe essere preparare assieme a loro il “cartellone delle regole”. Una piccola costituzione domestica che rispecchi il modello di vita familiare che vorreste che i vostri figli apprendano.

L'importanza di un regolamento
L’obiettivo e’ quello di garantire uno svolgimento organizzato della vostra giornata e di quella dei vostri figli, riducendo al minimo i momenti di caos e confusione. Le regole dovranno essere semplici, positive e fattibili (perche’ la vostra casa non e’ una caserma). Stampate e personalizzate (su misura della vostra famiglia) il nostro Vademecum. Ricopiatelo poi su di un cartoncino bianco accompagnando le varie regole con minidisegni colorati (fatelo magari assieme ai vostri pargoli) e appendetelo sul frigo o in un angolo ben visibile della casa.

Il cartellone delle regole
Ecco le 11 regole della casa:

1) Sveglia alle ore 7.00 (circa, regolatela a seconda delle vostre esigenze familiari), in tempo per la colazione e per vestirsi
2) Lavarsi i denti la mattina e prima di andare a dormire
3) Mettere in ordine i giochi
4) Cena alle 20.00 tutti assieme!
5) Alle 22.00 (circa, cercate di stabilire un orario regolare per dormire) si va a nanna!
6) A tavola: composti e con la schiena dritta, niente menu e niente capricci
7) Lo spazio privato va rispettato! (bussare prima di entrare nelle camere altrui)
8) Non si urla
9) Non si danno calci al fratello o al cane/gatto. Cosa si puo’ calciare? La palla (ma non in casa!)
10) Televisione, computer e videogiochi: per 1 ora e ½ al giorno (circa, stabilite voi un tempo massimo che ritenete giusto concedere ai vostri figli)
11) Non si picchia, le mani servono a fare tante bellissime altre cose (come disegnare, scrivere, o creare pupazzi in pongo colorato)

L'ultima regola
Regola ultima (questa non stampatela, vale per voi): le regole ci piacciono anche per infrangerle, un pochino. Quindi, almeno una volta a settimana, riscoprite il bambino che c’e’ in voi e rompetene qualcuna assieme ai vostri figli. Come? Cantando assieme a squarciagola le loro canzoni preferite, o guardando un cartone animato (anche per piu’ del tempo massimo stabilito per stare davanti alla tv) mentre sgranocchiate pop corn sul divano. E ogni tanto, nel week end o quando siete in vacanza, concedetegli di andare a dormire un’ora dopo. Se debitamente contestualizzate e limitate nel tempo, queste piccole infrazioni fanno capire il senso dell’eccezione.

  Per postare un commento, per favore accedi