Scuola e sport: come bilanciare gli impegni di tuo figlio.

Scuola e sport: come bilanciare gli impegni di tuo figlio.

Aiuta tuo figlio a ottenere i migliori risultati sia in campo che in classe seguendo questi sei semplici consigli.


Scuola Vs. Sport: come coniugare tutti gli impegni.

L’essere multitasking è una dote essenziale da imparare per i ragazzi che si dedicano sia all’attività scolastica che a quella sportiva. Combinare entrambe queste attività per loro è una vera sfida.

Sappiamo che ami vedere i tuoi figli avere successo sia nello sport che in campo scolastico, ed è per questo che anche tu hai un ruolo fondamentale nel supportarli ogni giorno.

Comprendi gli obiettivi

Molte scuole svolgono un incontro preliminare prima dell’inizio della stagione sportiva. In quest’occasione vengono spiegate le politiche della scuola che riguardano l’organizzazione di studio e attività sportiva, e i singoli allenatori illustrano le loro aspettative a riguardo. È importante che genitori e studenti abbiano ben chiare le politiche a proposito delle assenze, dei voti e del comportamento dei ragazzi durante la stagione.

Aiutalo a gestire il tempo

Gli studenti che praticano sport devono aggiungere alcune responsabilità alla loro tabella di marcia già piena. Gli allenamenti in prima mattinata e quelli del dopo-scuola possono sottrarre tempo prezioso allo studio. Siediti con tuo figlio e aiutalo a definire un programma giornaliero che possa coniugare gli impegni sportivi, lo studio, la socializzazione e il riposo.

Incoraggialo a comunicare

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Quando gli impegni sportivi e quelli scolastici entrano in conflitto, incoraggia tuo figlio a comunicare direttamente sia con gli allenatori che con gli insegnanti. Ha bisogno di più tempo per una consegna? Dovrà fare qualche assenza prima di un test importante? Spingilo sempre a esprimere chiaramente le sue esigenze, per trovare una soluzione.

Dagli l’energia giusta

Allenarsi di prima mattina potrebbe tradursi nel mangiare in fretta uno snack mentre si esce di casa, quindi prepara in anticipo qualche spuntino iperproteico, facile da mangiare e da trasportare nello zaino o nel borsone. Parla con lui anche della tentazione delle bevande iper-zuccherate o a base di caffeina, ricordandogli degli effetti negativi che potrebbero avere sulle sue performance. Ricordati anche che il riposo è fondamentale, quindi aiuta tuo figlio a ridurre al minimo le notti in bianco sui libri e ad andare a letto a un orario ragionevole.

Abitualo allo studio

Se i suoi impegni lo permettono, incoraggialo a studiare in biblioteca o in un’aula studio, se la sua scuola ne ha una. Il tempo passato a studiare in un ambiente non domestico, solitamente, è più profittevole, e lo aiuterà a mantenersi al passo con i compiti riuscendo anche a trovare più tempo per lo sport e gli amici. Anche i gruppi di studio sono un valido aiuto.

Attenzione ai segni di cedimento

Essere impegnato in molte attività non significa dover essere il migliore in tutte. Tuo figlio non deve diventare per forza il capitano della sua squadra né il primo della classe a tutti i costi. Aspettarsi l’eccellenza in tutti i campi può sottoporlo a uno stress eccessivo. Parlarne con lui può risultare difficile, ma ne vale la pena, soprattutto per capire come si sente davvero. Lascia perdere il solito “come va a scuola?” e fai domande più specifiche – chiedigli quali compiti deve svolgere e quali sono le verifiche in arrivo. Se capisci che si sente sotto pressione parla con lui delle possibili soluzioni.

Tutti noi vogliamo che i nostri figli abbiano successo a scuola e negli sport, e trovare il giusto equilibrio è possibile attraverso il dialogo e la costanza da parte tua. 

  Per postare un commento, per favore accedi

mio figlio fa sport una sola volta alla settimana e vorrei fargliene fare di più ma per ora non è fattibile. Secondo me le scuole esagerano coi compiti...

  • Segnala