Mamma ho paura dell'acqua

Mamma ho paura dell'acqua

Come fare per abituare i nostri piccoli a superare questa paura.


Il piccolo urla e scalpita all’ora del bagnetto? Al mare non tocca l’acqua nemmeno con un dito? È ora di intervenire, con calma e determinazione. Perché è vero che la paura dell’acqua è piuttosto frequente nei bambini piccoli, ma con il giusto atteggiamento possiamo aiutarli a superarla. Requisito fondamentale: non temere a nostra volta l’acqua. Se così fosse, la soluzione è delegare velocemente l’incombenza ad altri.
Prima di chiedere al piccolo di entrare in acqua, accertiamoci che luogo e momento siano giusti. Sarebbe, infatti, assurdo pretendere che un bimbo timoroso si immerga in mare scendendo da uno scoglio o tra le onde. Quindi, per quest’anno, al bando i luoghi di villeggiatura “selvaggi” e optiamo per lidi più tranquilli, con spiagge sabbiose e di facile accesso al mare. Per il primo bagno è intelligente scegliere le ore più calme della giornata, quando la spiaggia è meno affollata e il bambino non è stanco o affamato.
Un errore grossolano sarebbe forzare l’entrata in acqua, o peggio ancora “lanciare” il bambino in mare secondo i metodi in voga nell’antica Sparta: così facendo finiremmo per rafforzare le sue paure! La via giusta è quella di procedere per gradi : iniziamo sedendoci con lui sul bagnasciuga, giocando con l’acqua, con la sabbia, con i sassi o con le conchiglie. Passiamo poi a camminare nell’acqua tenendolo in braccio, a questo punto è possibile iniziare a bagnargli prima solo con le mani e poi, cercando un contatto più diretto, immergendo piedini e gambette. Se non funziona, proviamo ad adagiarlo in una piscinetta gonfiabile posta in riva al mare, senza mai lasciarlo solo. Anche un salvagente o dei piccoli braccioli potrebbero essere d’aiuto.
L’atteggiamento da avere deve essere calmo e rassicurante (stai tranquillo, decidi pure tu quando hai voglia di entrare in acqua. La mamma viene con te), di fiducia nelle sue potenzialità ( sono sicura che in acqua nuoterai come un pesciolino). Vedrete che la paura dell’acqua verrà brillantemente e velocemente superata. Ma se ciò non dovesse avvenire e la paura dovesse rivelarsi più radicata, non scoraggiamoci: rientrati in città, affidiamoci a esperti in materia e iscriviamolo a un corso di nuoto.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto