Il web per i bambini?

Il web per i bambini?

Può essere una risorsa, basta fare attenzione. Immaginarsi che il proprio “bimbo” stia lontano da Internet fino al compimento dei 18 anni non solo è assurdo, ma è anche un’aspettativa errata. La Rete è sempre sotto i riflettori, ed è presentata o come il bene assoluto o come il male assoluto.


Invece si deve partire da un punto diverso: Internet è sempre utile, a tutte le età, purché sia sotto controllo. Il controllo che va esercitato nel momento in cui si è navigatori adulti è prettamente legato alla sicurezza, ovvero è necessario installare i vari antivirus, anti spamming e malware in generale, e si deve imparare a non abboccare alle truffe come il cosiddetto phishing (tentativo di ottenere, sotto mentite spoglie, dati sensibili dall’utente). Il controllo dedicato ai più piccoli, invece, è relativo agli accessi ai siti che essi possono o non possono visualizzare, dando per scontato, ovviamente, l’aspetto di sicurezza informatica.

Le risorse

Il Web è pieno di siti dedicati ai bimbi. Vi sono siti che hanno uno scopo educazionale, e possono essere utilizzati dai genitori al di là del mero divertimento e per fare familiarizzare i figli con gli strumenti base del pc, come il mouse, la tastiera, lo schermo. Tra i molti indirizzi di questo tipo segnaliamo il portale Lagirandola, una vera miniera di spunti sia per giocare online (potrebbe servire l’installazione di Adobe Shokwave Player) sia per scaricare idee per il tempo libero da trascorrere con i piccoli. Se poi si vuole unire ai giochi propedeutici anche l’apprendimento dell’inglese in modalità ludica, allora vale la pena visitare il sito del “Divertinglese” della Rai. Passando a un uso di Internet anche più leggero e ricreativo, molti genitori si collegano per scaricare e stampare disegni da far colorare ai bambini. Poiché i soggetti sono ripresi dai cartoni animati più amati e famosi, si ha la certezza che l’attività di coloritura li terrà occupati per un po’… Gli esempi di questi siti sono davvero tanti. Qui segnaliamo stampaecolora.com oppure un altro sito divertente, che oltre a disegni da colorare è anche pieno di filastrocche da imparare e recitare e di giochi: filastrocche.it.  

Filtri

I minori, soprattutto quando cominciano a essere più grandicelli, possono avere legittime esigenze di informazione, e la curiosità di vedere con i loro occhi le cose di cui sentono parlare a scuola dai compagni più avvezzi alla Rete. Tra i siti più ambiti, ovviamente, vi è Youtube. Se siete preoccupati che su questo sito i vostri figli possano imbattersi in contenuti spiacevoli, innanzitutto dovete eseguire la registrazione al sito con i vostri dati di accesso prima che il minore si metta al computer. Dopo di ché – è novità di questi giorni – potete attivare il filtro dei contenuti agendo sul comando presente in basso sullo schermo (Imposta la modalità di protezione) grazie al quale YouTube non visualizzerà video contenenti materiale potenzialmente discutibile. Per un filtro più generale dei contenuti in Rete, le risorse di riferimento rimangono quelli di SafeSearch per le ricerche su Google, il sito filtro.it, oppure farsi installare da un amico “che se ne intende” un account di sistema dedicato ai piccoli e dotato di opportune limitazioni per l’accesso alla Rete.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

 

 

 

 

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto