Piccolo mio, dammi una mano

Piccolo mio, dammi una mano

Coinvolgere i figli nei lavoretti domestici e’ un ottimo modo per farli crescere piu’ responsabili. Ma a che eta’ cominciare? E come convincerli?


Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Parola dei ricercatori del Politecnico di Zurigo: i bambini che aiutano i genitori a cucinare fanno meno capricci a tavola e apprezzano di piu’ il «rito» dei pasti consumati con tutta la famiglia. Lo studio, che ha coinvolto 300 coppie con figli di eta’ compresa tra i 6 e i 12 anni, dimostra che assegnare qualche lavoretto ai piccoli di casa non solo e’ un supporto per mamma e papa’, che cosi’ gestiscono meglio le faccende domestiche, ma permette agli stessi bambini di crescere in modo piu’ equilibrato: piu’ responsabili, autonomi e con maggiore autostima.

Il piacere di sentirsi in gamba
Ma qual e’ l’eta’ giusta per coinvolgere nostro figlio nei primi lavoretti? Possiamo iniziare quando e’ molto piccolo, ovviamente scegliendo incarichi adatti alle sue capacita’: a tre anni, per esempio, gli chiederemo di mettere via pupazzi e costruzioni quando ha finito di giocare, mentre a cinque o sei sara’ in grado di vestirsi senza l’aiuto degli adulti, ma anche di darci una mano a piegare le lenzuola, caricare la lavastoviglie o spolverare. La maniera giusta per assegnare questi compiti? Non imporli come se fossero una punizione, ma presentarli ai piccoli come un’occasione per rendersi utili e dimostrare ai grandi quanto sono in gamba. Almeno le prime volte, affianchiamoli nell’esecuzione del lavoro e lodiamoli sempre per il loro impegno.

Giochiamo a mettere in ordine?
Se, nonostante tutti i nostri sforzi, il bambino proprio non ne vuole sapere, proviamo a presentargli i piccoli lavori domestici come se fossero un gioco. Qualche idea? Appendiamo sul frigorifero un elenco delle attivita’ da svolgere nell’arco della settimana e stabiliamo un premio – un pomeriggio al cinema, un fumetto o una coppa di gelato – per il primo che riesce a portarle a termine tutte. Oppure, lanciamo la classica sfida «vediamo chi fa piu’ cose in 15 minuti», utilizzando un timer da cucina per segnare il tempo. Per convincere il piccolo a mettere in ordine i suoi giocattoli, poi, chiediamogli di raccoglierli in base al colore. E mentre facciamo i lavori di casa, ricordiamoci di cantare assieme a lui la sua canzone preferita.

Idee da leggere
Per approfondire il tema e avere qualche dritta in piu’, in libreria e’ disponibile Lo faccio dopo, di Jane Bidder: una guida pratica e spiritosa, piena di trucchi per convincere i figli a dare una mano in casa. In alternativa, possiamo leggere Questa casa non e’ un albergo! di Alberto Pellai: riflessioni e suggerimenti per convivere con i teenager piu’ pigri. Se, infine, intendiamo tramandare alla prole la passione per i fornelli, c’e’ In cucina con i nostri bambini, di Federica Buglioni e Marcella Gallorini: semplici ricette che possono essere realizzate anche dai piu’ piccoli, ovviamente con la supervisione di un genitore.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

GenPi

GenPi

Segnalato

I miei bimbi sono sempre molto entusiasti di aiutarmi a preparare qualcosa, impastano, tagliano e farciscono con molta fantasia :)

  • Segnala
Nanà80

Nanà80

Segnalato

il mio bimbo di 3 anni ha già capito come fare per non riordinare , "mamma sono tanto stanco" e mi fa gli occhi dolci.

  • Segnala

io sono molto fortunata!!! il mio bimbo più "grande" è sempre stato molto attivo e di aiuto in qualsiasi cosa:apparecchiare e sparecchiare,riordinare,cucinare...lui adora fare biscotti e torte!!!

  • Segnala

Gia' con due maschi,13 e 17 anni lo faccio dopo e' una risposta quasi normale... e anke"ma perche' non me lo chiedi,ti aiuto...dopo!

  • Segnala
Gambe liscie con Silk-èpil 5

Gambe liscie con Silk-èpil 5

"

sono una delle fortunate che ha potuto partecipare al progetto...a me è toccato il silk èpil 5. più lo uso e più ne sono contenta, in confronto al mio vecchio silk èpil elimina molti più peli (soprattutto quelli più sottili) così le gambe rimangono lisce per più giorni! i peli incarniti sono quasi del tutto scomparsi...e che dire della spazzola esfoliante, fortissima! lascia la pelle del viso morbida morbida! super consigliato! lo sto dicendo a tutte le mie amiche! :-)

"

Di Ambasciatrice
peanuts

Ottimo il Silk-èpil 5

Ottimo il Silk-èpil 5

"

sto usando il silk-èpil 5 e devo dire che i rulli massaggianti e la luce sono davvero utili, i primi ti aiutano davvero a non sentire dolore al contrario del mio vecchio silk-èpil...mentre grazie alla luce riesci a togliere anche i peli più piccoli che prima non riuscivi nemmeno a intravedere..:D.... l'unica mia delusione è che zona inguine sia davvero difficile la depilazione..qui invece i rulli sono d'intralcio...devo togliere la testina e il dolore aumenta..si dovrebbe un pò migliorare questo aspetto...

"

Di Ambasciatrice
Mariaconcetta