Bambini e sport invernali

Bambini e sport invernali

Sci o snowboard? Quando iniziare e tutto ciò che serve sapere per avviare i nostri bimbi alle gioie degli sport invernali.


 

In molti pensano che mettere i propri figli sugli sci sia un’impresa titanica. Spesso anche genitori abituati a sciare fin da piccoli! Senza dubbio la trafila per praticare questo sport è lunga, faticosa e costosa. Bisogna sostenere le spese per l’attrezzatura, ma visto i costi stellari, e considerato che andrebbe cambiata di anno in anno dato i ritmi di crescita dei bambini, l’opzione di noleggiare sci e scarponi potrebbe essere una buona alternativa. E poi, bisogna raggiungere le piste e organizzare la sistemazione, bisogna pagare skipass e lezioni, bisogna faticare - fisicamente e psicologicamente! - per caricarsi sulle spalle mucchi di sci aggrovigliati, accertarsi che i bambini siano ben protetti dal freddo, allacciare tutti gli scarponi e infine agganciare gli sci. Insomma, se avevate una mezza idea di andare a sciare con la famiglia, probabilmente starete cambiando intenzione. Per favore non fatelo, perché sciare è un’attività bellissima, svolta in contesti naturali spesso spettacolari. Sciare poi coi bambini è emozionante ed entusiasmante allo stesso tempo; e vale davvero la pena faticare i primi anni, perché quando i bambini saranno più grandicelli vedrete che divertimento! Parola di chi ci è già passato.

Ecco qualche consiglio per avviare nella giusta maniera i vostri bambini allo sci.

Innanzitutto non abbiate fretta di metterli sugli sci, perché prima è necessario riconoscere con obbiettività il loro livello di sviluppo motorio. Generalmente si ritiene che siano i quattro o cinque anni l’età ideale per iniziare a sciare, quando i bambini hanno già una buona resistenza fisica e la rapidità dei loro movimenti aumenta sempre più, così come la capacità di coordinamento e di equilibrio.

Ciò premesso, è importante che il bambino viva il primo impatto sugli sci divertendosi. Se nei vostri ricordi d’infanzia ci sono “scalette” interminabili, impianti di risalita difficilissimi da prendere e la frase “apri, punta, chiudi” ripetuta ossessivamente dal maestro, vuol dire che appartenete a un’altra generazione. Oggi tutto è cambiato. Nelle principali località sciistiche non solo i vecchi skilift sono stati sostituiti da moderne seggiovie (spesso con sedute imbottite, dotate di capotte contro il freddo, a volte addirittura riscaldate internamente!) sulle quali anche per i bambini più piccoli è agevole salire, ma anche le tecniche d’insegnamento dei maestri di sci sono completamente cambiate. Oggi imparare a sciare è semplice e divertente come un gioco. I bambini iniziano a sciare senza bacchette, senza noiosi discorsi teorici, agganciando le punte degli sci con degli attrezzi chiamati “puntine” (ai nostri tempi - mannaggia! - non esistevano) che consentono di non incrociare mai gli sci.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

I bambini devono guardare i movimenti del maestro ed emularli, e per un bambino abituato a esercitare una qualsiasi attività di coordinamento motorio è molto semplice, quasi istintivo e intuitivo. Per farla breve, alla prima lezione di sci quasi tutti riescono a scendere da un pista “facile” autonomamente. E con che soddisfazione! Con queste nuove tecniche d’insegnamento poi anche il passaggio dallo spazzaneve agli sci paralleli è velocissimo.

Prima di mettere gli sci ai piedi dei vostri piccolini, prenotate un’ora di lezione, chiedendo alla scuola un maestro specializzato nell’insegnamento ai bambini. Non cimentatevi da sole, nemmeno se siete sciatrici esperte! Sarebbe un grave errore, perché saper sciare non significa infatti saper insegnare bene, soprattutto quando i vostri ipotetici allievi dovrebbero essere i vostri stessi figli…

Generalmente i bambini si divertono sugli sci, ma se il vostro bambino dovesse aver paura, non insistete e non ne siate deluse: vuol dire che dovete aspettare, che i tempi non sono ancora maturi.

Se invece vi state domandando se iniziare con lo sci o lo snowboard, sappiate che tra le due pratiche non ci sono collegamenti, cioè non è detto che chi sa sciare possa scendere automaticamente da una pista anche con lo snowboard. Anzi, capita che chi è impostato bene sugli sci tradizionali faccia più fatica ad acquisire la tecnica per sciare sulla tavola. Potete far scegliere al vostro bambino ciò che lo ispira di più, ma tenete presente che equilibrio e stabilità sono più facili da raggiungere bilanciando il peso sui due sci tradizionali piuttosto che sulla tavola; e che anche prendere gli impianti di risalita è più facile con due sci, così come muoversi su percorsi poco ripidi senza il rischio di rimanere bloccati, perché con lo snowboard la possibilità di “racchettare” non è prevista! Una buona soluzione potrebbe essere fare una prova su entrambi e vedere come va. In ogni caso ricordatevi di far indossare a vostro figlio il casco, obbligatorio finché non avrà compiuto 14 anni. E poi? Poi, buona sciata!

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto