10 consigli per far amare le faccende domestiche ai bambini!

10 consigli per far amare le faccende domestiche ai bambini!

Non hai una tata magica che insegna ai bambini a riordinare la cameretta cantando? Non preoccuparti, il segreto sta nella collaborazione.


1. Quando i bambini sono piccoli, il segreto sta nel proporre le faccende in casa come se fossero un gioco da fare assieme. Approfitta del loro desiderio di ‘essere grandi’ e chiedi loro di giocare a fare i tuoi aiutanti. In piccole cose, ovviamente, come mettere in ordine i giocattoli di casa. Soprattutto, ricorda: fai sentire quanto sei orgogliosa di loro, applaudi quando hanno finito, e magari preparagli una merenda che amano.

2. Imposta una routine: rifare i letti prima della scuola ogni mattina può essere un buon inizio. All’inizio i bambini andranno aiutati, ma cominciare a prendere certe cose come un rito giornaliero da seguire è un’ottima abitudine mentale (anche per gli adulti!).

3. Crea una tabella con le faccende settimanali e assegna piccoli compiti a ciascun membro della famiglia: aiuta tantissimo a sentirsi parte di una ‘squadra’! Ricorda di mettere un segno di spunta ogni volta che i lavori sono stati completati, dà un bel senso di soddisfazione sia ai piccoli che ai grandi!

4. Le faccende domestiche non dovrebbero essere usate come una punizione per un cattivo comportamento. Anzi, dovrebbero educare alla responsabilità e all'etica del lavoro. Combatti la tentazione di usarle come punizione, così eviterai che i bambini associno a questo momento un sentimento negativo.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

5. Non assegnargli sempre lo stesso compito, anche i bambini hanno bisogno di variare e rendere dinamico il lavoro!

6. Le pulizie non devono essere faticose o percepite come tali. Rallegra il tempo passato insieme a sfaccendare per casa con un po’ di musica!

7. Lancia una sfida ai tuoi figli e prometti una super merenda a chi riuscirà a finire la sua parte di faccende domestiche per primo. Un po’ di sana competizione rende tutto più divertente, ma attenzione: velocità non significa anche ‘approssimazione’. ;-)

8. Metti un timer di 15 minuti, così se c’è un lavoro che impiega più tempo, potrete fare una piccola pausa e spezzettarlo in lassi più brevi, oppure ‘scambiarsi’ i compiti per alleggerire il lavoro.

  Per postare un commento, per favore accedi

Iayla

Iayla

Segnalato

Mia figlia di 12 anni odia passare l'aspirapolvere e di conseguenza lo fa malissimo, ma quando le propongo di cucinare ci si mette d'impegno. Sarebbe corretto insegnare ai bambini un pò di tutto dal bucato ai piatti ecc, maschietto e femminuccia, l'importante che capiscano che anche loro devono fare la loro parte

  • Segnala

Il mondo dei bambini è tutto un gioco e rendere un gioco aiutare mamma bè perche no

  • Segnala

pienamente daccordo

  • Segnala