Il cane? Amico di famiglia ... a prova di ospiti

Il cane? Amico di famiglia ... a prova di ospiti

Come educare Fido a non essere troppo invadente quando si ricevono ospiti in casa.


Se non si ha un giardino, il cane vive in casa. E' il  nostro Peloso, lo amiamo alla follia. Ma bisogna pensare anche alle persone non di famiglia che ci verranno trovare. Fido è affettuoso, ma anche vivace! Quando suona il campanello... chi lo tiene? Abbaia, fa le feste, “salta addosso”, le carezze non gli bastano mai, lecca tutti. Un’esuberanza, a volte difficile da gestire. Il nostro dovere di buone padrone di casa (e di cane) ci impone di non mettere a disagio l'ospite educando in modo corretto il nostro cane fin da cucciolo. Con determinazione e dolcezza, proprio come si fa con i bambini. Come fare? 

1. Insegnagli a non “saltare addosso”
Ignora il cane quando è agitato, quando salta o abbaia. E invita gli ospiti a fare altrettanto.

Inizia l’addestramento con amici disponibili a fare da cavie. Una volta in casa, chiedigli di ignorare il cane, di non salutarlo né accarezzarlo. Non rincorrerlo perché lo agiteresti di più, e non urlare perché per Fido le grida sono sinonimo d’attenzione. In dieci – interminabili - minuti il cane si calmerà. Solo allora lo premierai con un osso speciale, lo riempirai di complimenti e i tuoi amici lo potranno accarezzare. Con pazienza, determinazione e costanza il successo è garantito. Fido sarà per sempre un vice padrone di casa coi fiocchi e i tuoi ospiti più scettici sul cane in casa rimarranno a bocca aperta.

2. Insegnagli a stare fuori da una stanza ogni volta che glielo ordini
Ma mai per tante ore. Sarebbe fonte di stress.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Allontana il cane agitato in un’altra stanza, stai con lui per qualche minuto e poi torna dagli ospiti. Ogni tanto vai a controllarlo e, quando si sarà calmato, riportalo in compagnia. Ma al primo segnale di agitazione allontanalo di nuovo. Fai così fino a quando si sarà completamente calmato e adattato alla situazione. Insegna al cane che il compito di accogliere gli ospiti non gli spetta. Questo ruolo è tuo perché sei tu la padrona di casa e lui si deve sottomettere alla tua autorità. Sappi che facendo le feste, Fido non esprime solo la sua esuberanza ma anche la volontà di affermare la propria leadership. Per questo lo devi tenere sotto controllo.

3. Insegnagli il comando “seduto”
Per farlo imparare, usa sempre  una parola corta:  non dire “ mettiti giù”. Meglio dire: “seduto”.

Non alzare la voce e scandisci bene la parola: “Se-du-to”.  Mettiti di fronte al cane e ottieni la sua attenzione. Tieni sotto mano una scorta di bocconcini e uno solo chiuso in una mano. Guarda Fido e digli: “Se-du-to”. Apri la mano, mostragli il bocconcino. Ripeti la parola. Ripeti la sequenza varie volte. A questo punto il cane saprà che nella tua mano c’è un tesoro! Dunque fisserà la mano, si avvicinerà, solleverà la testa “puntando” il tesoro. Ripeti la parola, inchinati di fronte a lui e con l’altra mano fai una leggera pressione sul suo fondoschiena, continua a ripetere la parola e vedrai che si metterà seduto. Appena si siede fagli tanti complimenti e premialo subito con il bocconcino. “Bravo!”. La chiave del successo è dare il premio dopo, che Fido si è seduto, mai prima. Imparerà a sedersi perché assocerà a questa azione un’esperienza piacevole. Se potesse parlare direbbe “ehi ragazzi, ma quanto è bello sedersi! Ogni volta che lo faccio ricevo tanti complimenti e perfino un premio. Voglio farlo ancora!!”

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto