Fai da sola il tuo compost

Fai da sola il tuo compost

Hai mai preso in considerazione il compost? E soprattutto sai cos’è? Il compost non è altro che il risultato della decomposizione dei rifiuti organici: una miscela naturale efficacissima come fertilizzante per le piante. Se hai sempre immaginato che fosse troppo complicato da realizzare in casa da sola, ora dovrai ricrederti, grazie ai nostri consigli.


Si inizia...

1. Compra una compostiera adatta alle tue esigenze. I prezzi variano in base alla capienza e al design, in negozio troverai sicuramente il bidone da compost adatto a te. Ti consigliamo di collocarlo poi nell’orto o in un angolino nascosto del giardino.

2. Non tutto può finire nella compostiera. Solo l’organico è ammesso, via libera quindi agli scarti della cucina, a carta bianca e cartone, a foglie, erba e fiori. Vetro, metalli, plastica, carta colorata, tessuti e soprattutto piante infestate o malate non possono essere inseriti nella compostiera perché non si decompongono o rovinano il compost.

3. Non preoccuparti dell’odore. Le sostanze contenute all’interno della compostiera emettono gas da decomposizione, ma la struttura è stata creata per contenerlo. Se vuoi andare sul sicuro metti sopra a tutto alcuni rami secchi e i resti di potatura, ridurranno ulteriormente il rischio di cattivi odori.

4. Per favorire il processo di compostaggio, gira ogni tanto la materia organica e controlla che gli scarti secchi non superino in quantità quelli umidi, altrimenti il processo potrebbe essere più lento.

Ecco fatto, non resta che aspettare qualche mese. Appena il compost sarà pronto potrai usarlo per le piante dell’orto e del giardino, cresceranno più rigogliose.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

E si il compost è un salva ambiente e poi da nutrizione alle nostre piante.

  • Segnala