La natura in casa, anche d’inverno!

La natura in casa, anche d’inverno!

Come anticipare un po' di primavera nella propria casa


I giorni passano, ma il freddo persiste. E allora sogniamo la primavera: le giornate che si allungano, il ritrovato piacere di stare all’aria aperta in mezzo alla natura, con la brezza che ci accarezza i capelli e quel profumo d’erba, camomilla, timo, di “menta e rosmarino” che si rincontrano, come ha scritto Zucchero in una famosa canzone.

Succede, d’inverno, di guardare fuori dalla finestra pensando a quando ritornerà la bella stagione; invocando una natura che deve ancora rinascere. Come fare per attenuare la nostalgia? Semplice: basta portare la natura dentro casa! 

Può essere gradevole aggiungere un pizzico di natura in una casa moderna e hi-tech, dotata di ogni comfort tecnologico come la nostra. Anzi accanto a computer, stereo e televisione non può mancare un po’ di verde. Il fioraio, certo, offre un’ampia scelta di piante in vaso e fiori già pronti per rallegrare il nostro appartamento ma sarà più emozionante (e anche più conveniente) veder la natura che si trasforma sotto i nostri occhi. 

È sufficiente procurarsi alcuni bulbi di giacinto, scegliere per ciascuno un vasetto colorato in cui sistemare uno strato di ghiaia, del terriccio e quindi sistemare il bulbo con l’accortezza di non interrarlo completamente ma di lasciare la punta scoperta. Sebbene sia ancora inverno, nel tepore della vostra casa vedrete presto nascere i germogli. Pian piano si trasformeranno in steli lunghi pieni di boccioli colorati e profumatissimi. E quando saranno sfioriti non buttateli: saranno pronti a ricoprirsi di fiori l’anno successivo!

Oppure, si può inebriare il salotto di un dolce e caldo profumo. In che modo? Con vasetti di terracotta, stoppini cerati, porta-stoppini, olio per candele alla melissa, alla salvia o all’alloro, 180 grammi di cera pronta per candele e foglie di salvia, melissa, alloro, rafia naturale. 

Facendo sciogliere a bagnomaria la cera senza mai farla bollire e aggiungendovi 5 gocce di olio profumato, versate lentamente la cera nel vasetto e quando si sarà parzialmente solidificata praticate con il portastoppino un foro centrale in fondo al vasetto e inserite lo stoppino. Lasciate solidificare per qualche ora e appoggiate la foglia d’alloro (oppure salvia, o melissa) sulle pareti esterne del vaso. Infine, annodate la rafia realizzando un bel fiocchetto. 

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto