La spesa intelligente: qualità al giusto prezzo

la-spesa-intelligente-qualita-al-giusto-prezzo
0
Si parla spesso di spesa “intelligente”. Ma cosa significa? Sicuramente la consapevolezza della qualità dei cibi che acquistiamo quando riempiamo il carrello al supermercato, in rapporto al prezzo e alla resa.

E se un buon pranzo inizia dagli antipasti... "l'antipasto della spesa intelligente" è dare un'occhiata alle etichette dei cibi per capire quello che stiamo acquistando.

Le regole sono molte e l'interpretazione delle etichette può risultare difficile a prima vista. Ma a ben guardare, basta un po' di accortezza per venirne a capo in poco tempo. Ecco qualche consiglio.

La prima regola è leggere l'elenco degli ingredienti riportato in etichetta. In base alle norme comunitarie l'elenco deve essere in ordine decrescente di quantità degli ingredienti impiegati: il primo ingrediente è quello presente in maggior quantità e così via. Per esempio, il ragù di carne in un "sugo al ragù di carne" deve essere al primo posto.

Nell'etichetta si devono controllare anche le informazioni complementari sulla modalità o versione in cui viene usato il singolo ingrediente. E ciò è indice di serietà e di qualità del cibo acquistato. Non basta leggere l'informazione "farina" o "uova" o "latte". Deve essere indicato il tipo di farina: mais, riso, ecc., di latte: fresco, in polvere.

Un'attenzione particolare va riservata alle denominazioni d'origine riconosciute dall'Unione europea, ovvero DOP (denominazione d'origine protetta) e IGP (indicazione geografica protetta), ma anche alla denominazione commerciale del prodotto, molto importante. Casi emblematici si hanno nel settore dei formaggi sia freschi sia confezionati. Quello che dall'illustrazione in etichetta richiama vagamente il parmigiano potrebbe non essere il vero Parmigiano Reggiano proveniente dalle zone d'origine protette, ma un'imitazione. Allo stesso modo una bomboletta di panna montata potrebbe contenere ingredienti che poco hanno a che fare con il latte e la panna, potrebbe essere un prodotto di origine vegetale, ma in tal caso non può chiamarsi "panna". Anche la denominazione commerciale è molto importante quando vi è una classificazione normativa perché, in diversi casi, rivela immediatamente la qualità del prodotto.

Come potete notare, non serve una laurea in scienze alimentari per fare una spesa intelligente, basta un po' di attenzione.

Altrettanto importante, quando si fa la spesa è "il risparmio intelligente". Non è detto che spendere il meno possibile per un determinato prodotto significhi vero risparmio; significa molto spesso rinunciare alla qualità. La spesa intelligente è dunque anche quella che non bada solo al costo effettivo ma anche e soprattutto al valore, alla resa, di ciò che acquistiamo. E spendendo il giusto prezzo (che non è un prezzo stracciato, ma neppure così elevato), possiamo comprare buoni prodotti che ci faranno risparmiare nel lungo periodo.

0
7aba2a82-6e87-383e-a3cd-aeb0067c3e593433900843876119931
Ricevuto
€ 0.50
DI SCONTO per l'acquisto di 1 prodotto della linea Viakal

Desideri lasciare un commento?

Ti potrebbe piacere anche...