voglia-arancia

Voglia di arancia

L’arancia, si sa, è un autentico jolly in cucina: la polpa, il succo e la buccia tagliata a striscioline sottili (il cosiddetto zest) regalano un irresistibile gusto a qualsiasi piatto, dai primi, alle carni, ai dessert. Ecco perché questo agrume rappresenta l’ingrediente base di numerose ricette tradizionali. Noi vi proponiamo l’anatra all’arancia, a Firenze “paparo alla melarancia”: non tutti sanno che questa pietanza ha origini toscane e fu poi portata in Francia da Caterina de Medici.


Ingredienti (per 4 persone)

  • 1 anatra
  • 3 arance
  • Mezzo bicchiere di cognac
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 60 gr di burro
Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Preparazione

  1. Puliamo l’anatra, passandola sul fuoco per togliere eventuali piume e sciacquandola sotto l’acqua corrente. Poi, cospargiamola con sale fino.


  2. Spremiamo le arance. Tagliamo le bucce a striscioline sottili, avendo cura di eliminare la parte bianca che è amara. Scottiamole in acqua bollente per circa 5 minuti, scoliamole e mettiamole da parte.


  3. Facciamo rosolare l’anatra nel burro, con il vino e con un bicchiere d’acqua. Poi copriamo la pentola con un coperchio e proseguiamo la cottura a fuoco lento per circa 50 minuti. A metà cottura, bagniamo l’anatra con il cognac.


  4. Irroriamo l’anatra con il succo d’arancia e aggiungiamo le bucce. Proseguiamo la cottura per circa 10 minuti, finché il liquido non si sarà addensato.


Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

purtroppo non mangio l'anatra ma posso provare con altri tipi di carne

  • Segnala

MMMMMM..mmmmmmmmm...sembra buonissima La farò di sicuro ,puoi nn e neanke tanto difficile da fare

  • Segnala