Giappone in cucina sushi fatto in casa

Sushi fatto in casa

Negli ultimi anni si è diffusa anche da noi la moda dei sushi bar, dove si gustano bocconcini a base di pesce crudo e riso, accompagnati da salsa di soia e wasabi. Una scelta che, oltre a gratificare il palato, non mette a rischio la linea: dieci pezzi di sushi forniscono appena 400 calorie. La buona notizia? Questo classico giapponese si può tranquillamente preparare a casa, non è necessario uscire. I puristi berranno sake, agli amanti del vino consigliamo un Franciacorta Satèn o un Gavi.


Ingredienti (per 4 persone)

  • 400 gr di riso per il sushi (oppure Vialone nano)
  • 3 cucchiai di aceto di riso
  • 1 cucchiaio di sake
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 5 gr di alga kombu
  • 150 gr di filetto di tonno
  • 150 gr di filetto di salmone
  • Wasabi
  • Salsa di soia
Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Preparazione

  1. Lavate i chicchi in acqua fredda per eliminare l’amido. Cambiate l’acqua più volte, finché non diventerà trasparente. Scolate il riso e lasciatelo riposare per circa mezz’ora.


  2. Versatelo in una pentola con mezzo litro d’acqua, il sake e i fogli di alga kombu, coprite con un coperchio e cuociamo a fuoco vivace. Quando l’acqua bolle eliminate l’alga, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per circa 15 minuti, finché l’acqua non sarà assorbita dal riso.


  3. Togliete la pentola dal fuoco, togliete il coperchio, stendete un canovaccio, rimettete il coperchio e lasciate riposare il riso per 15 minuti. Intanto, in un tegamino mettete l’aceto di riso con il sale e lo zucchero. Scaldateli sul fornello per pochi minuti, mescolando continuamente per sciogliere il sale e lo zucchero.


  4. Travasate il riso in un recipiente con i bordi bassi e aggiungete il condimento un po’ alla volta, facendo in modo che sia assorbito completamente dai chicchi.


  5. Prima di lavorare il pesce, tenetelo nel congelatore per almeno 24 ore, poi fatelo scongelare lentamente in frigo. Così eliminerete eventuali batteri nocivi.


  6. Preparate i pezzi di tonno e salmone: dovrete tagliare ogni fetta eseguendo un taglio unico e tenendo la lama a un angolo di 45 gradi rispetto al pesce. Mettete le fettine in frigorifero mentre preparate la base del sushi.


  7. Prendete una cucchiaiata abbondante di riso e con le mani bagnate pressatelo fino a ottenere dei bocconcini di forma ovale.


  8. Mettete sui bocconcini di riso un pizzico di wasabi. Sovrapponete le fettine di salmone o tonno, premendo con delicatezza.


  9. Servite con salsa di soia e wasabi a parte.


Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

vortex

Segnalato

visto le voci che circolano, riguardo l'igiene su certi ristoranti, sicuramente la cosa migliore è farlo in casa

  • Segnala
davide1

davide1

Segnalato

per me è difficile farlo in casa

  • Segnala
emy97sp

emy97sp

Segnalato

non lo farei mai in casa, non ne sono capace

  • Segnala

sushi che piacere io lo adoro e lo faccio spesso ma mi chiedo spesso se il pesce crudo che usiamo sia veramente indicato

  • Segnala

Devo provare assolutamente!!!

  • Segnala