tuvino

Tu e il vino in cucina: cosa scegliere per ogni piatto del menù

Alcuni consigli su come abbinare i sapori, i colori, i profumi e viziare il palato.


Ogni piatto presenta le proprie caratteristiche gustative e quindi dovrebbe essere accompagnato idealmente da un vino: se cambia il piatto, cambia il vino. Questo è mangiare bene, è unire, contaminare i sapori, conoscere gli abbinamenti per esaltare le virtù del cibo, per mettere in risalto le qualità di un piatto. Come un valzer di sapori.


La coppia classica - Un piatto locale si sposa perfettamente con uno dei vini della stessa zona per creare un'affinità di profumi e di sapori. Come direbbero i nonni: “mogli e buoi dei paesi tuoi.”

Gli opposti si attraggono

In generale, il vino deve avere caratteristiche opposte a quelle del cibo: ad esempio, se decidi di cucinare un piatto particolarmente grasso, un vino rosso fresco e sapido è d’obbligo perché contrasta l'untuosità del cibo, ripulisce la bocca e alleggerisca la pesantezza del piatto. 



Ma ogni elemento sulla tavola deve andare d’accordo

Alcune regole da tenere a mente, anzi sul palato:
•    Per il dessert, prevale la regola di concordare il piatto dolce al vino dolce.
•    Il corpo del vino deve essere in equilibrio con la struttura del piatto. Se quest’ultimo è complesso, elaborato, ricco, allora va affiancato a un vino con le stesse caratteristiche, altrimenti il risultato stonerebbe. La stessa cosa vale, viceversa. Cioè un pasto leggero e raffinato va in coppia con un vino che non sovrasta i gusti in tavola.
•    Ogni stagione ha i suoi piatti e i suoi vini: vorresti mai un Barolo con 30 gradi all’ombra e un’insalata leggera davanti?

Forse non sapevi…

•    I vini liquorosi bianchi non si abbinano a carni rosse e alla selvaggina.
Mentre i vini bianchi vanno serviti prima dei rossi, anche se la coppia passito-dessert è inseparabile!  

•    I vini leggeri vanno serviti prima di quelli robusti. Perché bisogna seguire una crescente gradazione alcolica.

•    Separa ogni vino con un sorso d'acqua.

Ogni vino ha il suo cibo preferito

Aglianico del Vulture

•    caratteristiche: fermo
•    colore: rubino
•    odore: vinoso, delicato
•    sapore: asciutto, sapido, giustamente tannico

In coppia con:
agnello a scottadito, agnello ai peperoni, agnello al forno, beccacce al curry, beccacce alla potentina, bufalo in umido, pollo al vino, cus-cus, fagianella in casseruola, frittata di patate, lepre all'emiliana, lepre in salmì, piccione arrosto, prosciutto al forno, schiaffettoni ripieni, sformato di patate, stufato di manzo al vino.


Alto Adige Chardonnay
•    caratteristiche: fermo
•    colore: giallo, verdognolo
•    odore:  fruttato, delicato
•    sapore: sapido, asciutto, pieno

In coppia con:
carpaccio alla maionese, insalata di finocchi e sgombri, linguine con ragù di pesce, lumache alla borgogna, orata con zucchine e vongole, orata o dentice al forno, pecorino fresco, spaghetti cacio e pepe.

Barbera d’Asti
•    caratteristiche: fermo
•    colore: rubino al granato con l'invecchiamento
•    odore:  vinoso
•    sapore: asciutto di corpo, armonico, gusto pieno

In coppia con:
agnello al forno, anguilla ai ferri, bagna càuda, fritto misto alla piemontese, gallina brasata, polenta con salsicce, pollo con carciofi, quartirolo, risotto con i legumi, taleggio, tapulon di cavallo, trippa alla fiorentina.


Barolo
•    caratteristiche: fermo
•    colore: rosso granato con riflessi aranciati
•    odore:  intenso, gradevole
•    sapore: asciutto, pieno, robusto, austero ma vellutato e armonico  


In coppia con:
agnello al forno, beccacce al ginepro, brasato al barolo, brasato di manzo, Bruss delle Langhe, emmenthal, fagiano alla panna e tartufo, filetto di bue al vino rosso, filetto di manzo alla griglia, gallo cedrone ai funghi, grana padano, groviera, oca al forno, parmigiano reggiano, pecorino romano, robiola, spuma di lepre o fagiano o anatra, stracotto al barbaresco, stracotto di asino, terrina di fegato di pollo

Chianti
•    caratteristiche: fermo
•    colore: rubino vivace
•    odore:   intensamente vinoso con profumo di mammola fine con l'invecchiamento
•    sapore: asciutto, armonio, sapido, leggermente tannico

In coppia con:
anatra novella arrosto, arrosto di bufalotto, asiago d'Allevo, asiago pressato, beccacce al curry, bistecca alla fiorentina, bitto della Valtellina, caciotta d'Urbino, empanadas, faraona arrosto, filetto alla griglia, fontina, fontina valdostana, formaggio di fossa di Sogliano al Rubicone,
lepre all' emiliana, pecorino di Pienza, pernici con olive, polenta con le quaglie, prosciutto al forno, tacchino con castagne, tagliata, tortellini in brodo


Fiano d’Avellino
•    caratteristiche: fermo
•    colore: giallo paglierino
•    odore: intenso, gradevole
•    sapore: asciutto, armonico

In coppia con:
agnolini in brodo, alici in tegame, alici in tortiera, baccalà al verde, branzino al sale, burrino, calzone, carciofi con crema di formaggio, cavolini di Bruxelles, filetto alla tartara, frattaglie, gamberi o mazzancolle alla griglia, involtini di pesce spada in umido, riso ai frutti di mare, rombo al limone, sogliola al mascarpone, spezzatino di coda di rospo con riso alla curcuma, cernia marinata, trota con funghi e cozze


Montefalco Rosso
•    caratteristiche: fermo
•    colore: rosso rubino
•    odore: vinoso, delicato
•    sapore: armonico di giusto, corpo asciutto

In coppia con:
baccalà alla romana, coniglio in porchetta, fagianella in umido con funghi, fagiano con mele e noci, faraona al cartoccio, gnocchi al ragù, gnocchi al sugo di brasato, risotto con le quaglie, salsicce di fegato di maiale, spaghetti alla norcina, terrine di cacciagione, zuppa toscana.

Roero Arneis
•    caratteristiche: fermo
•    colore: paglierino con riflessi leggermente dorati
•    odore: delicato, fresco, erbaceo
•    sapore: asciutto, gradevole, amarognolo ed erbaceo  
 
In coppia con:
bistecca con salsa al vino rosso, carciofi con crema di formaggio, faraona al cartoccio, insalate di pesce, minestra di cereali, minestra di verdura, robiola alla griglia, spaghetti alle vongole veraci, tomini freschi alle erbe, tonno fresco con piselli o cipolle, trota alla griglia

Vermentino di Sardegna
•    caratteristiche: fermo
•    colore: dal bianco carta al giallo paglierino
•    odore: delicato, gradevole
•    sapore: sapido, fresco, acidulo con retrogusto amarognolo asciutto/amabile


In coppia con:
branzino al forno con patate e finocchi, frittata di cipolle, gamberi lessi, insalata di mare calda, insalata di zucchine, maltagliati con julienne di calamari, pennette con gli scampi, pesce bianco lesso, ravioli di ricotta e verdure, salmone con burro alle erbe, scaloppine di cernia al limone, spaghetti alle vongole veraci, spinaci al burro, tartara di salmone, torta rustica alle erbe.


Trebbiano d’Abruzzo:
•    caratteristiche: asciutto
•    colore: paglierino
•    odore: vinoso, gradevole, delicatamente profumato
•    sapore: asciutto, sapido, vellutato, armonico

In coppia con:
baccalà al gratin, caciotta, caciotta genuina romana, cozze alla marinara, fiori di zucca ripieni


Ramandolo
•    caratteristiche: dolce
•    colore: giallo, dorato più o meno intenso
•    odore: intenso
•    sapore: gradevolmente dolce, vellutato, di corpo con eventuale sentore di legno

In coppia con:
anatra alla arancia, bavarese alla pesca o albicocca, caciocavallo, cannoli e bignè alla crema, crostata di ricotta, frittelle, panna cotta, provolone, ricciarelli

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

ottimo salice salentino decisamente red!!!

  • Segnala

a me piace il vino bianco, il vino siciliano lo adoro

  • Segnala

a me piace il vino bianco, il vino siciliano lo adoro

  • Segnala

Che bella questa guida!Io non sono molto esperta ma questo schema è utilissimo , è da tenere in cucina!

  • Segnala

Non può mai mancare un buon vino rosso corposo, ma sono dell'idea che con alcuni piatti bisogna abbinare anche un buon bianco o rosè :)

  • Segnala
Gambe liscie con Silk-èpil 5

Gambe liscie con Silk-èpil 5

"

sono una delle fortunate che ha potuto partecipare al progetto...a me è toccato il silk èpil 5. più lo uso e più ne sono contenta, in confronto al mio vecchio silk èpil elimina molti più peli (soprattutto quelli più sottili) così le gambe rimangono lisce per più giorni! i peli incarniti sono quasi del tutto scomparsi...e che dire della spazzola esfoliante, fortissima! lascia la pelle del viso morbida morbida! super consigliato! lo sto dicendo a tutte le mie amiche! :-)

"

Di Ambasciatrice
peanuts