siciliafan

In Sicilia il Fairy Food Tour incontra la fan Daniela Bucalo

Scoprite cosa ha cucinato per noi…




La fan di Fairy Platinum Daniela accoglie il nostro Tour a casa sua a Casteldaccia sorridente e premurosa di ritorno dal mercato dove acquistato delle freschissime sarde. All’interno profumo di finocchietto selvatico, tanti libri di cucina, i giochi delle sue bambine, le sue torte decorate e una casa delle bambole costruita da lei. Dinamica, solare e piena di voglia di fare si divide tra impegni famigliari, lavoro e i suoi numerosi hobby tra cui un blog di cucina dal titolo Le leccornie di Danita (http://leleccorniedidanita.blogspot.it/).
A lei abbiamo fatto qualche domanda, prima di cucinare insieme la Pasta chi Saidi (pasta con le sarde).

Daniela come nasce la tua passione per la cucina?
Fin da piccola ho sempre cucinato insieme ad una mia zia che mi ha trasmesso la sua passione per la buona cucina e il buon cibo.

Quante versioni conosci della ricetta che ci prepari oggi?
Ne conosco due versioni. Una “rossa” ovvero condita con un sugo fatto con l'estratto di pomodoro e poi c’è la versione palermitana che non prevede il sugo, ma alla quale viene aggiunto lo zafferano.  

Quale ingrediente presente in questo ricetta è particolarmente rappresentativo della cucina della tua regione?
In realtà sono due gli ingredienti più rappresentativi.  Uno è la passolina, che è un’uva passa particolare, più secca, più piccola e più bruna della solita e l’altro è il finocchietto che è una pianta aromatica che cresce spontanea nelle montagne. Poi ovviamente ci sono le sarde, un pesce molto utilizzato nella cucina siciliana.

Quali ingredienti regionali non possono mancare nella tua cucina?
Nella mia cucina troverete sempre i pistacchi di Bronte che utilizzo sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate, la cipolla scalogna (una cipolla simile al porro ma più dolce, più gustosa e più sottile) e un buon olio extra vergine di oliva siciliano.

Secondo te quanto sono importanti le materie prime per la riuscita di una ricetta?
Le materie prime secondo me sono fondamentali per la riuscita di una ricetta e sono quelle che ti permettono di ottenere un ottimo piatto con il minimo sforzo.

Prepari la pasta con le sarde più volte all'anno o è una ricetta per feste e occasioni speciali?
Questo piatto non è un piatto tipico delle feste e non lo preparo spesso. Ammetto però che quando mio suocero mi porta il finocchietto dalla montagna mi metto subito all’opera…

Hai un aneddoto divertente da raccontarci legato a questa ricetta?
Più che un racconto divertente ti dico che questa ricetta mi ricorda la mia infanzia. Quando ero piccola mia mamma lavorava e io stavo dalla nonna dove c'era anche la zia Pina. Per poter restare più tempo con loro facevo finta di avere la febbre(alzavo la temperatura del termometro strofinandolo tra le lenzuola) per pranzo la zia Pina mi preparava questa pasta.

Ti è mai capitato qualche piccolo incidente durante la preparazione della pasta con le sarde?
Di incidenti in cucina me ne succedono tutte le volte che preparo cene più impegnative. Addirittura mi è pure capitato più volte di aver dimenticato una pietanza in frigo e di non averla servita ai miei ospiti. E una volta preparando questa pasta ho fatto accidentalmente bruciare la mollica.

Perché hai deciso di presentarci questa ricetta tipica interpretandola in chiave moderna?
Perché volevo che questo piatto classico mi rappresentasse. Io amo tantissimo rivisitare i piatti e mi piacciono molto i finger food che ben si prestano a cene estive in giardino, buffet e aperitivi. Per questo ho deciso di presentare la Pasta chi Saidi in versione finger food.

Pasta chi Saidi(Pasta con le Sarde)
Ingredienti
sarde fresche
bucatini
finocchietto selvatico
passolina e pinoli
estratto di pomodoro
cipolla scalogna
mollica
zucchero
sale
olio extra vergine di oliva

Procedimento
Pulire il finocchietto e metterlo a bollire in acqua e sale per pochi minuti. Rimuovere il finocchietto dall’acqua. Pulire le sarde e tenere da parte tanti filetti quanti saranno i vostri involtini. Tostare i pinoli in una padella antiaderente.
Preparare un soffritto con la cipolla,la passolina (precedentemente ammollata in acqua tiepida) e i pinoli tostati. Unire anche le sarde e farle cuocere brevemente.  Aggiungere l'estratto di pomodoro, un po’ di acqua tiepida e lasciar cuocere su fiamma bassa. Aggiungere il finocchietto tagliato finemente.
Far cuocere i bucatini nella stessa acqua dove ha bollito il finocchietto. Nel frattempo in una padella scaldare l'olio e aggiungere la mollica con un pò di sale e un pò di zucchero e farla dorare.
Scolare la pasta e saltarla in padella con il condimento.
Prendere i filetti di sarde tenuti da parte.  Posizionare sopra ad ogni filetto 5 bucatini e un pò di condimento e arrotolarli su se stessi.
Cospargere la superficie di una teglia rettangolare con un po’ di sugo con le sarde e posizionarvi sopra gli involtini.  Far cuocere in forno caldo per circa 10 minuti.  Servire gli involtini o tiepidi o freddi con la mollica dorata in superficie.





Adesso pentole sporche nella lavastoviglie e tutti a tavola. Daniela in cucina ha un alleato, una cap di Fairy Platinum che pulisce i piatti e sgrassa la lavastoviglie!

Fairy Platinum

€2,00

riduzione del negozio

Buono sconto selezionato
Clicca qui per
eliminare la
selezione
Per stampare i tuoi buoni sconto, collega il computer a una stampante
Coupon already redeemed

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

Danita

Danita

Segnalato

Eccomi :-). Pubblicato nel giorno del compleanno di mio papà :-). Grazie.

  • Segnala