Casa: le pulizie anti allergiche

DesktopImage
0
Pulizie strategiche per prevenire le allergie che nascono in casa.

Con la bella stagione i pollini entrano dalle finestre aperte: pulizie strategiche per prevenire le allergie che nascono in casa

Nell'aria si respira profumo d'estate e la vegetazione fiorisce rigogliosa. Uno spettacolo per gli occhi, ma un possibile problema per chi soffre di allergie ai pollini. I sintomi di un'allergia si possono manifestare anche tra le mura domestiche, a causa dei pollini che entrano dalle finestre. Per attenuare la presenza di allergeni nelle proprie abitazioni bastano un piano di pulizie strategico ed alcuni semplici accorgimenti.

Trucchi anti allergici

A volte non ci pensiamo, ma noi stessi siamo tra i principali portatori di allergeni in casa. Ecco un paio di consigli utili per limitarne l'accesso tra le pareti domestiche:

- Lavare i capelli e cambiare i vestiti se si e' stati a lungo all'aperto, in particolare prima di andare a dormire. Abiti e capelli possono infatti trattenere allergeni.

- E' importante fare in modo che gli animali domestici vengano spazzolati spesso, in modo che gli allergeni trattenuti dal loro pelo non vi infastidiscano.

Piano anti polline: focus su mobili e tappeti

- Mobili in legno: spolverate i mobili quotidianamente con un panno catturapolvere specifico per superfici in legno, aiutandovi con piccoli movimenti circolari per non sollevare la polvere, ma portarla via con il panno. Ripassate con un panno umido e lasciate asciugare

- Tappeti: prendete il tappeto e con un battipanni battetelo a lungo e con forza, sia al dritto che al rovescio (facendovi aiutare da un familiare o da un amico volenteroso). Dopodiche' stendetelo sul pavimento e passateci sopra una scopa catturapolvere su entrambi i lati. Prendete infine un secchio con acqua calda, immergetevi uno straccio e strofinate il tappeto. Lasciate asciugare all'aria o aiutandovi con un asciugacapelli.

Piano anti polline: partiamo dall'alto

- Le tende di casa rappresentano lo spartiacque tra l'interno e l'esterno, ed e' per questo motivo che qui gli allergeni si depositano in maniera particolare. Se in cotone, misto cotone o lino la tenda va lavata in lavatrice ad una temperatura di 30° con programma delicato e detersivo abituale. Se plissettata (di stoffa) va avvolta su se stessa e legata con nastrini, quindi chiusa dentro una federa o un sacchetto per tendaggi e lavata in lavatrice con il detersivo abituale a 20° con programma delicato, senza centrifuga.

- I filtri dei condizionatori vanno lavati accuratamente con detersivo per i piatti ed acqua abbondante, asciugati con cura e rimessi nelle loro nicchie. Nel medesimo tempo effettuate anche la pulizia delle alette dello split interno, rimuovendo tutta la polvere accumulata nei vari pertugi aiutandovi con un panno catturapolvere per poi ripassare tutti gli interstizi con un panno umido.

0

Desideri lasciare un commento?

Ti potrebbe piacere anche...