La casa si colora di tende

La casa si colora di tende

Arriva la luce della primavera…che ne dite di dare un tocco diverso alla casa? Rinnoviamo le tende!


 

A definire l’atmosfera di una casa non sono né i mobili né il colore delle pareti, e nemmeno gli accessori di cui amiamo circondarci. È la maniera particolare con cui la luce del sole riesce a insinuarsi nelle stanze, attraverso finestre e balconi. E le tende sono a questo proposito l’elemento chiave: di qualsiasi genere siano, consentono infatti di gestire l’ingresso in casa della luce come si preferisce e, a seconda delle esigenze, darle rilievo o filtrarla.

In commercio ce ne sono di diversi tipi: tende con bracciali - lunghe fino al pavimento o corte, che si appendono a bastoni - tende arricciate o fermate ai lati, tende a rullo o a pannello, tende applicate a binari scorrevoli, ecc. In ogni caso, a giocare un ruolo fondamentale nella scelta sono soprattutto colore, tessuto e trasparenze.

Il colore

Nella scelta del colore bisogna tener presente che la luce che filtra attraverso una tenda bianca, o dai colori tenui, è chiara e leggermente fredda. Al contrario la luce che passa attraverso una tenda in tinta unita dai colori caldi “riscalda” l’atmosfera dell’ambiente, rendendolo accogliente e particolarmente adatto a un arredamento etnico. A questo proposito, se amate le atmosfere orientaleggianti, potete mettere alle finestre una tenda lunga di organza color porpora, sovrapposta a due tende corte di un colore più chiaro, come il rosa antico. Tende tinta unita dai colori freddi, come il verde o il blu, filtrano la luce irradiando nella stanza un’atmosfera particolarmente rilassante. Se invece volete combinare più colori, considerate che gli abbinamenti tono su tono sono i più “semplici”: potete accostare tra loro diversi toni di giallo, di arancio, di rosso o di rosa. Oppure potete optare per un mix di fantasie e tinte unite, ottenendo un effetto divertente. Fate attenzione però agli abbinamenti a contrasto, che hanno un impatto visivo spesso molto forte.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Il tessuto e le trasparenze

Oltre alla scelta del colore, è importante la scelta del tessuto con cui la tenda è realizzata. È infatti il tessuto l’elemento fondamentale che definisce quanta luce può passare dalla finestra nella stanza. Se quest’ultima riceve poca luce naturale - perché è orientata a nord, o si trova al piano terra, o semplicemente perché dispone di piccole aperture - dovete preferire un tessuto molto chiaro, leggero e sottile, a trama larga che faccia filtrare più luce possibile.

Mentre le tende in tessuto pesante servono a filtrare la luce del sole in modo rilevante, ma anche ad attenuare i suoni che provengono dall’esterno e a salvaguardare la privacy.

Se vi piacciono i giochi cromatici, e contemporaneamente volete filtrare la luce gradualmente, potete usare diversi strati di tende a pannelli, in sovrapposizione: la prima tenda, quella più vicino al vetro, deve avere un tessuto più spesso e un colore neutro, mentre la tenda verso l’interno della stanza deve essere più sottile e colorata. Se invece volete riempire l’ambiente di una luce particolarmente delicata, potete scegliere tende sottili a motivi floreali o geometrici che lascino filtrare la luce creando un piacevole gioco di riflessi e contrasti nella stanza, come questo modello proposto da Ikea.

Le tende possono essere anche di materiale sintetico – più economiche e di più facile manutenzione - o in fibre naturali, come il lino, molto lucido, o il cotone, particolarmente morbido. Sono perlopiù realizzate con tecniche specifiche e trattate in modo da resistere allo smog, alla luce, al calore del sole e dei termosifoni. Ma anche i più svariati tessuti si possono trasformare in tende originali. Guardate qui!

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto