E la macchia di gelato...se ne va!

e-la-macchia-di-gelato-se-va
0
Gelato, anguria, crema solare...suggerimenti per eliminare le più ostinate e tipiche macchie estive.

Davvero un peccato aver il guardaroba ricco di capi estivi, spesso poco utilizzati, considerata la brevità della stagione, e non poterli indossare perché presentano fastidiose macchie in punti ben visibili. Il lino bianco candido di certe camicie o di abiti molto freschi inevitabilmente è stato macchiato con il gelato al cioccolato e, per quanto abbiamo tentato, il lavaggio casalingo ha lasciato qualche traccia. E' ancor più sgradevole costatare che la nostra miglior t-shirt ha fastidiose macchie di sudore. La situazione non migliora se la gonna in garza di cotone così leggera e impalpabile presenta macchie non identificabili.
Fermo restando la difficoltà di eliminare tracce ormai consolidate di rossetto o crema solare o gelato, in tutte queste ipotesi e comunque di fronte ad una macchia ostinata come quelle di frutta sulla tovaglia o sul bavaglino del bebè l'SOS rimedio della nonna è il primo step. E tale soluzione è del tutto naturale perché sfrutta il calore e la luce del sole, oltre a garantire la salvaguardia del tessuto. E' sufficiente stendere al sole il capo bagnato e insaponato con vero sapone di Marsiglia. Lasciamo che il sapone penetri nelle fibre, quindi procediamo con il lavaggio normale. Se ancora non siamo riuscite ad eliminare il problema ecco qualche consiglio più specifico per un risultato perfetto.

Gelato. Se la macchia è ampia e ostinata si lava con acqua calda, strofina prima con alcool etilico poi si sciacqua. Con acqua fredda se il tessuto è sintetico. Sulla seta si scioglie la macchia con benzina e trielina e si tampona con carta assorbente.

Sudore. L'alone giallo è veramente terribile. Immergiamo il capo in una bacinella con acqua tiepida e aceto bianco. Lasciamo in ammollo per qualche minuto, quindi sciacquiamo.

Macchie di bibite. Se il danno è ‘fresco' spolveriamo con la farina. Assorbita e asciugato il tessuto spazzoliamo. Se la macchia è vecchia tamponiamo  con uno straccio imbevuto d'alcool  e risciacquiamo.

Una nota: riponendo i capi nel cestone dei panni dividiamo gli abiti che necessitano di una cura maggiore e di essere smacchiati da quelli per i quali è sufficiente un bucato normale. Quando nella fretta buttiamo tutto nell'oblò della lavatrice non rischieremo di sottoporre abiti a lavaggi infruttuosi.



 

 

0

Desideri lasciare un commento?

Ti potrebbe piacere anche...