igiene orale

Bocca sana fuori casa: prendersi cura del proprio sorriso

Il dottor Pierluigi Delogu, dentista e presidente dell’Associazione Italiana Odontoiatri, ci spiega come prenderci cura del nostro sorriso in ogni momento della giornata, ovunque ci troviamo.


Lavare i denti dopo ogni pasto, inclusi gli spuntini, e’ fondamentale per mantenere in perfetta salute il cavo orale. Se non vengono rimossi tempestivamente, i residui di cibo, a contatto con l’ambiente acido della bocca, possono favorire la proliferazione dei batteri responsabili di carie e placca. Anche quando si e’ fuori casa, quindi, e’ opportuno adottare alcuni semplici accorgimenti, che ci permettono di difendere comunque il nostro sorriso.

In borsetta, dentifricio e spazzolino
Spazzolino e dentifricio sono senz’altro i migliori alleati di una corretta igiene orale, quindi e’ bene portarli con se’ anche in ufficio. Oggi, tra l’altro, ci sono pratici kit con «minispazzolini» studiati appositamente per ridurre l’ingombro al minimo, da portare sempre con se’. Ricordiamoci di lavare i denti entro una ventina di minuti dall’assunzione di cibo, spazzolandoli per almeno tre minuti con un movimento dall’alto verso il basso sull’arcata dentale superiore e dal basso verso l’alto su quella inferiore. Una volta a casa, poi, potremo procedere a una pulizia piu’ accurata, abbinando all’uso dello spazzolino quello del filo interdentale, che rimuove anche i residui di cibo annidati tra un dente e l’altro.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Via la placca con la garza
Se, mentre siamo lontani da casa, proprio non abbiamo la possibilita’ di adottare i tradizionali strumenti per l’igiene orale, possiamo comunque rimuovere la placca depositata sui denti con l’ausilio di una garza di cotone sterile, facilmente reperibile in qualsiasi farmacia (o nell’armadietto del primo soccorso che non deve mancare in ogni luogo di lavoro). Come fare? E’ sufficiente avvolgerla intorno al dito indice e passarla con un movimento deciso su ciascun dente, ripetendo in pratica gli stessi movimenti che faremmo usando lo spazzolino.

Amico xilitolo
In casi eccezionali, infine, possiamo affidare la pulizia della bocca anche ai chewing gum allo xilitolo: un edulcorante naturale ipocalorico, che grazie alle sue proprieta’ anticariogene, compare anche nelle linee guida per la promozione dell’igiene orale diffuse dal ministero della Salute (www.salute.gov.it). Numerosi studi, infatti, hanno confermato che e’ in grado di inibire efficacemente la formazione dello Streptococcus mutans, uno dei principali microrganismi responsabili della formazione della carie. In particolare, una ricerca dell’Universita’ di Washington (http://depts.washington.edu/nacrohd/xylitol) ha evidenziato come lo sciroppo allo xilitolo contribuisca a prevenire la formazione di carie dei denti da latte. Attenzione pero’, ancor prima dello xilitolo, per la salute dentale rimane fondamentale una buona igiene orale e un'alimentazione appropriata.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto