farepasta

Sì, alla scuola di cucina: non è mai troppo tardi per imparare a fare la pasta

Mattarello, tagliere, grembiule e fantasia, la pasta fatta con le tue mani è a tavola. E di sicuro è più buona e gustosa di quelle che compri qui e là. L’ingrediente segreto? L’amore.


La perfetta pasta sfoglia: ingredienti

•    400 gr farina di grano tenero
•    4 uova
•    1/2 cucchiaino di sale

La perfetta pasta sfoglia: preparazione

•    setaccia e disponi la farina a fontana su un piano di lavoro;
•    forma un incavo nel centro dove metterai  le uova a temperatura ambiente, una per volta;
•    se vuoi, aggiungi il sale;
•    mescola le uova con una forchetta, poi prendi man mano la farina dai bordi;
•    lavora con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno, amalgamando tutta la farina che c’è;
•    se l’impasto non dovesse assorbire completamente la farina o risultasse duro, aggiungi uno o due cucchiai di acqua tiepida, continuando a lavorare la pasta fino ad una consistenza liscia e morbida;
•    avvolgi la pasta nella pellicola trasparente e lasciala riposare per 1 ora, in un luogo fresco e asciutto;
•    infarina il piano di lavoro;
•    appiattisci il panetto con una leggera pressione con le dita;
•    arrotola un’estremità della pasta sul mattarello;
•    fai fare un quarto di giro alla sfoglia e ripeti tutto fino a quando l’impasto avrà uno spessore di circa 0,5 mm;
•    quando avrai ottenuto il giusto spessore, scatena la fantasia e fai la forma della pasta che preferisci.

La perfetta pasta sfoglia: i trucchi degli chef

•    usa la spianatoia per la rugosità del legno;
•    dopo aver messo le uova nella farina, sbattile leggermente con una forchetta e poi comincia subito a impastare con le dita in modo che l'uovo non vada fuori dalla fontana; 

•    aggiungi il sale (secondo gli emiliani non andrebbe aggiunto all'impasto);
•    evita di impastare vicino a correnti d'aria perché l’aria secca la pasta;
•    la proporzione tra farina e uova: un uovo ogni 100 gr di farina per persona.
•    la pasta va lavorata almeno per 10 minuti, sbattendola ogni tanto sulla spianatoia per renderla più elastica;
•    fai riposare il panetto di pasta in un panno umido, poi stendi col mattarello poco impasto per volta e il restante tienilo sempre ben coperto con il panno umido;
•    infarina la spianatoia per fare in modo che la pasta non si attacchi;
•    se vuoi fare ravioli, tortelli, caramelle, prepara il ripieno prima della pasta e riduci il numero delle uova.


Consiglio
Per mantenere morbida la sfoglia stendete sopra uno o più strati di pellicola trasparente.

Come condire la pasta come non hai ancora fatto?

SUGO CON POMODORI SECCHI

Taglia i pomodori secchi e falli soffriggere con aglio e cipolla, aggiungi panna da cucina e pepe nero.

SUGO AI PINOLI AROMATICI

Scola la pasta e ripassala in padella con formaggio sfaldabile, pinoli e tanta erba cipollina. Allunga con un po’ d’acqua di cottura (niente olio!)

SUGO DI PANE

Trita il pane vecchio fino a quando non è in briciole; condisci con olio, sale, pepe e basilico.
Puoi condire la pasta ancora calda con abbondante parmigiano o pecorino.

AL LIMONE

Spremi qualche limone, aggiungi olio, sale e pepe e abbondante menta tritata (o prezzemolo, se preferite). Perfetto con gli spaghetti.


Il re della pasta ripiena: il ripieno

I ripieni classici, quelli della tradizione, sono due: di spinaci o di patate, uniti nella versione semplice a ricotta, parmigiano e noce moscata.
Poi ovviamente ci sono le versioni più ricche, ovvero le preparazioni di base arricchite con pancetta o salsiccia, melanzane o verze, noci o brasato, zucca e/o amaretti, scamorza affumicata o baccalà.

Forse non sapevi che…

•    il classico ripieno di carne richiede tre parti uguali di magro di maiale, petto di pollo e mortadella;
•    i tortelli alla bolognese, invece, richiedono specificamente un ripieno di carne di maiale, mortadella e prosciutto crudo in parti uguali, con l’aggiunta di un uovo e del parmigiano;
•    puoi aromatizzare il ripieno dei cappelletti con il cedro o con il limone;
•    no, a sughi troppo ricchi che soffocherebbero il ripieno; sì, invece, a sughi semplici che vadano ad esaltarne il sapore.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

sicuramente seguirò questi consigli.

  • Segnala
Augen

Augen

Segnalato

ottimi consigli!!!! adoro avere le mani in pasta!

  • Segnala

io non ci sono mai riuscita, devo riprovarci seguendo i vostri consigli

  • Segnala
Romi71

Romi71

Segnalato

Bravi, che bei consigli, li seguirò, è vero non è mai troppo tardi per imparare!

  • Segnala
TATINAS

TATINAS

Segnalato

Ciao ragazze, interessanti questi suggerimenti! Questo sabato non lavoro e voglio provare a fare la pasta sfoglia!!!

  • Segnala
Gambe liscie con Silk-èpil 5

Gambe liscie con Silk-èpil 5

"

sono una delle fortunate che ha potuto partecipare al progetto...a me è toccato il silk èpil 5. più lo uso e più ne sono contenta, in confronto al mio vecchio silk èpil elimina molti più peli (soprattutto quelli più sottili) così le gambe rimangono lisce per più giorni! i peli incarniti sono quasi del tutto scomparsi...e che dire della spazzola esfoliante, fortissima! lascia la pelle del viso morbida morbida! super consigliato! lo sto dicendo a tutte le mie amiche! :-)

"

Di Ambasciatrice
peanuts