Come organizzare il pic-nic perfetto, per cominciare a riscoprire la natura e l'aria aperta

Come organizzare il pic-nic perfetto, per cominciare a riscoprire la natura e l'aria aperta

In un prato di campagna o in riva al mare, o anche in un parco cittadino, il pic-nic in famiglia è il modo più tradizionale e divertente per trascorrere il Lunedi di Pasqua tutti insieme all'aperto, iniziando a sfruttare al massimo i primi giorni di primavera.


Ecco dei consigli pratici e utili per non dimenticare nulla.

Mai andare senza ...
•    Piccoli cuscini e una grande coperta con una delle due parti fatta di tela cerata, per stenderla sull’erba.
•    Un panno per pulire il tavolo nel caso in cui non ci fosse un prato per fare il pic-nic ma un tavolo in un’area delimitata.
•    Un cestino da pic-nic, con scomparti organizzati per il trasporto di piatti e posate di plastica.
•    Un coltello, per tagliare salumi e formaggi.
•    Una borsa termica, per tenere le bevande fredde, e un apribottiglie.
•    Una sacchetto per la spazzatura, pratico per raccogliere tutti i rifiuti una volta finito il pranzo.

Il cibo
La scelta, ovviamente, dipende dai tuoi gusti, ma dovrebbe essere pratica, come ad esempio la pasta fredda al profumo di limone!

E nel pomeriggio, si gioca!

Palloni, frisbee e racchette non passano mai di moda. In alternativa, puoi intrattenere i bambini con alcuni giochi da «veri esploratori»:
•    L’erbario.
Raccogli fiori e foglie che, una volta a casa, farai seccare e
incollerai in un erbario. Oppure, porta con te macchine fotografiche usa e getta per immortalare piante e animali. In seguito, potrai attaccare le foto in un album e le potrai classificare con l’aiuto di un’enciclopedia.

•    I suoni del bosco.
I bambini si dividono in due gruppi. Il primo raccoglie sassi, ramoscelli, foglie e li fa «suonare». Il secondo, con gli occhi chiusi, cerca di individuare gli oggetti che hanno prodotto i rumori. Poi, si ripete il gioco a ruoli invertiti. Vince chi indovina più elementi.

•    Orientiamoci.
Insegna ai più piccoli a creare una bussola con un ago. Fai galleggiare una foglia in una tazza colma d’acqua. Magnetizza l’ago strofinandolo contro un panno e mettilo sulla foglia, questo punterà subito verso nord.
E se il brutto tempo ti ostacola? Non resta che "ripiegare" su un pic-nic in soggiorno, spostando un po’ il divano e stendendo una coperta colorata, su cui apparecchiare i piatti.
Le regole devono restare quelle che avresti applicato nel parco cittadino, con la differenza che i giochi saranno quelli in scatola.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

  Per postare un commento, per favore accedi

Io adoro il mare e preferisco quindi ritagliarmi un angolino di sabbia per i miei pic nic. La pasquetta per fortuna sono riuscita a passarla in spiaggia. Credo quindi che il luogo migliore per passare un pic nic in piena allegria e relax sia una giornata al mare..

  • Segnala

Il lunedi di Pasqua siamo tutti d'accordo per la grigliata all'aria aperta.Ogni anno, tempo permettendo, ci troviamo in una ventina di amici con ragazzi e bimbi di tutte le età e andiamo a fare la scampagnata. Ognuno porta qualcosa...ma esageriamo sempre...si gioca a pallone. chi porta le carte, chi si accascia sul plaid e viene immortalato a bocca aperta ...che fa il kilo....ah ah .Tanti Auguri a tutti

  • Segnala

adoro il pic nic.....lo farei ogni fine settimana se possibile

  • Segnala
ladyv

ladyv

Segnalato

La primavera finalmente è arrivata...cosa c è di meglio che trascorrere le belle giornate all aperto che meraviglia

  • Segnala

ottima idea, in più tra un pò sara pasquetta e da noi al sud si passa la giornata all'aperto con amici e parenti

  • Segnala