L’importanza degli esami diagnostici quando si progetta di diventare madri

L’importanza degli esami diagnostici quando si progetta di diventare madri

Quali controlli affrontare prima del concepimento per una gestazione serena.


Avere un figlio è una scelta soggettiva molto importante e che  richiede l’osservazione di diversi  fattori. Se siamo pronte per questo momento, è opportuno  affrontare alcuni controlli a scopo preconcezionale (cioè prima del concepimento), che oltre a garantire la salute del bambino, ci consentiranno  di affrontare l’evoluzione della gravidanza in modo sereno.

Per la consulenza preconcezionale è opportuno rivolgersi al proprio ginecologo, che ci prescriverà gli esami necessari . Tali controlli permetteranno  di  diagnosticare  preventivamente  patologie o infezioni trasmissibili al feto ed escludere il rischio di malattie congenite (ovvero geneticamente trasmesse e presenti alla  nascita).

Gli esami preconcezionali
Sono quindi consigliabili sia per la madre che per il padre:
- una visita medica con anamnesi familiare (la storia clinica dei soggetti serve  per evidenziare l’eventuale ereditarietà di malattie geneticamente trasmesse).
- un esame sierologico del sangue per escludere virus (quali HIV, epatite e sifilide).
L’analisi del gruppo sanguigno e del fattore Rh sono importanti per accertare la compatibilità tra il sangue della madre e quello del feto.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Solo per la madre :
- ulteriori esami sierologici del sangue per individuare anticorpi ai virus del cytomegalovirus e della rosolia (pericolosa in gravidanza),
- il toxo-test per verificare se ci siano gli anticorpi alla toxoplasmosi (un'infezione che si contrae mangiando cibi infetti, che può danneggiare il feto e per la quale non esiste un vaccino).
- una visita ginecologica generale e un Pap test (l’esame citologico cervico vaginale).

Molti di queste analisi sono gratuite in relazione alla settimana gestazionale della paziente. 

Evitare il fumo
In gravidanza è vietato fumare ma, già da quando progettiamo di diventare madri, è bene smettere. Eliminare il fumo significa voler bene a noi stesse e al nostro bambino già prima del suo concepimento. Questo momento così importante, in cui noi il nostro corpo si predispone per far crescere una creatura dentro di sé, può darci la forza di volontà per smettere del tutto. Non ve ne pentirete.

In conclusione, la diagnostica preventiva fornisce alla coppia e, in particolare alla donna, un insieme di strumenti per prepararsi con consapevolezza e serenità alla gravidanza e conoscere i tempi, calendario alla mano, di questo percorso verso la nascita.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

molto utile grazie...

  • Segnala
asagala

asagala

Segnalato

molto utile

  • Segnala

Per chi come me ha problemi di infertilità dalla nascita del 1° figlio ben 13 anni fa quali esami consigliate? Grazie in anticipo

  • Segnala