Voglio un’estate senza punture

Voglio un’estate senza punture

Per difendersi dalle zanzare non serve abusare di repellenti chimici. Le soluzioni naturali non mancano. Eccone alcune


L’estate? Stagione di vacanze, tintarella… e zanzare, che ci affliggono con le loro punture. Di notte, ma anche di giorno: da qualche anno, alle 60 specie di zanzare gia’ presenti in Italia si sono aggiunte le zanzare tigre, tropicali e abituate a «banchettare» alla luce del sole. Il risultato? Ponfi pruriginosi che, a forza di grattarsi, possono anche degenerare in piccole infezioni. Niente paura: liberare le nostre case da queste ospiti indesiderate si puo’. E in modo naturale, senza abusare di repellenti chimici.

Dal guardaroba alla tavola

- Non tutti lo sanno, ma una buona strategia antipunture parte dall’abbigliamento. Meglio indossare vestiti dai colori chiari, come il bianco e il giallo: le zanzare, sono attratte da quelli scuri, soprattutto il nero e il rosso.
- Le zanzare si combattono anche a tavola, scegliendo alimenti ricchi di vitamina C (agrumi, kiwi, fragole) e del gruppo B (pollame e frutta secca), che conferiscono all’epidermide un odore repellente per gli insetti.
- Non esageriamo con cosmetici e lacche per capelli: contengono acido stearico, che rende la nostra pelle piu’ «appetibile».
- Occhio, invece, alle bevande alcoliche: il sudore di chi le consuma e’ ricco di sostanze quali l’acetone, l’etanolo e il metanolo, irresistibili per le zanzare affamate.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Stop alle zanzare, naturalmente

- Un’arma efficace contro le zanzare sono le piante di geranio e lavanda: qualche vaso sul balcone contribuira’ a tenere gli insetti alla larga.
- In casa, poi, accendiamo delle candele su cui avremo versato 3 o 4 gocce di olio essenziale di citronella, in vendita nelle erboristerie.
- Oppure, mettiamo in un piattino aceto e fette di limone: un mix di odori indigesto per le zanzare.
- O, ancora, costruiamo una «trappola» con un piccolo recipiente pieno d’acqua, nel quale avremo diluito una goccia di detersivo per piatti: la pellicola di sapone impedira’ agli insetti di risalire in superficie dopo aver deposto le uova.
- Preferiamo le soluzioni tecnologiche? Puntiamo sugli apparecchi a ultrasuoni, che mettono in fuga le zanzare e non diffondono sostanze nocive.

Rimedi contro il prurito

Nonostante tutti gli accorgimenti e le precauzioni, siamo state punte. Che fare per alleviare il prurito? Evitiamo di utilizzare il classico rimedio dell’ammoniaca, un sollievo di breve durata che puo’ irritare la pelle. Applichiamo invece del ghiaccio sulla parte per attenuare il gonfiore e poi un velo di gel al cloruro di alluminio al 5 per cento, dalle proprieta’ antisettiche e astringenti. In alternativa, possiamo ricorrere agli oli essenziali: versiamo sulla puntura un paio di gocce di tea tree oil o di menta piperita, e massaggiamo per qualche secondo. Non abbiamo a portata di mano nessuno di questi rimedi? Allora sfreghiamo sul ponfo una foglia di basilico fresco, o una goccia di olio di oliva: il fastidio diminuira’ immediatamente.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

giusy3

giusy3

Segnalato

Salve, sono una persona che attira le zanzare di ogni genere . Ho provato di tutto ma loro non si allontanano e ogni anno e sempre peggio.....vi ringrazio per i consigli vi farò sapere.....

  • Segnala