Piano autunnale di alimentazione ricostituente

Piano autunnale di alimentazione ricostituente

Rinforziamo le difese immunitarie dei nostri bambini preparandoli all'inverno più sani e più forti.


Batteri e virus possono farsi strada nell’organismo dei bambini attraverso le vie respiratorie, la pelle e le pareti dell’intestino. Per fortuna c’è il sistema immunitario che combatte e reagisce a ogni attacco. Ma deve funzionare bene, soprattutto adesso che il cambio di stagione e l’inizio della scuola si avvicinano.
La temperatura presto si abbasserà, inizierà a colare il naso, sentiremo i primi colpi di tosse, i primi starnuti. Come aiutare le difese dei nostri bambini? Semplice, iniziando dalla tavola. Perché mangiare bene non solo aiuta l’organismo ad adattarsi ai cambiamenti climatici, ma rinforza le difese immunitarie in vista della stagione fredda.

La prima azione da compiere è controllare la quantità di cibo che i bimbi assumono durante la giornata: bisogna, infatti, essere consapevoli che la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni può essere compromessa in caso di sottoalimentazione, ma anche quando l’assunzione di cibo è eccessiva.
Il secondo passo è sapere che, per lavorare efficacemente, il sistema immunitario ha bisogno di un apporto regolare di vitamine, sali minerali e proteine (elementi indispensabili per la ricostruzione delle cellule immunitarie). A questo proposito frutta e verdura autunnali rappresentano un vero e proprio fortino di salute.

Il kiwi, ad esempio, rappresenta un eccezionale riserva di vitamine (più del pompelmo e dell’arancia, che comunque sono validissimi alleati del sistema immunitario): se abituassimo i bambini a mangiarne uno al giorno – soprattutto in inverno – otterremmo un valido e naturale strumento di prevenzione contro raffreddore e influenza. Ma l’autunno ci regala anche melograni, mele, pere, cachi, uva. E se il bambino proprio non vuole mangiare frutta, proponiamogliela sotto forma di spremuta, succo o frullato, magari arricchito con dello yogurt che, grazie ai fermenti lattici vivi, aiuta a fortificare le cellule del sistema immunitario che si trovano nell’intestino. Oppure il miele, alimento insieme allo yogurt indispensabile in una dieta che miri al rafforzamento delle difese immunitarie.

In autunno matura anche la zucca, il cui sapore dolciastro può essere apprezzato dai bambini e in più è ricca di vitamine, di ferro, potassio, calcio, fosforo e di fibre. Ricordiamoci poi che le proteine non si trovano solo nella carne, ma anche nei legumi - fagioli, ceci, farro, orzo, e lenticchie - che i bambini adorano, soprattutto nella versione “passata”.
Per aiutare le difese immunitarie dei bambini, i grassi servono a poco, anzi è documentato che una dieta con troppi lipidi può rendere meno efficace e rallentare l’azione del sistema immunitario. Al contrario gli acidi grassi essenziali, compresi i grassi omega-3, migliorano il sistema immunitario e si trovano in alimenti come il pesce azzurro, le noci e le nocciole.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

vortex

vortex

Segnalato

curiosa di provare la ricetta di farro e salmone... ci proverò

  • Segnala
Rosale

Rosale

Segnalato

Mi piace molto tutto molto interessante

  • Segnala

mia figlia adora gli yogurt quindi posso stare tranquilla

  • Segnala