natale-esiste

Babbo Natale esiste, ma fino a quando?

Il dottor Piercarlo Salari, medico pediatra, ci spiega se e’ giusto rafforzare nei bambini la credenza in Babbo Natale e quando (e come) dire loro la verita’ senza traumatizzarli.


Babbo Natale è un vero e proprio mito sociale: un benefattore disinteressato che distribuisce doni a tutti i bambini, senza distinzioni; un paladino di valori come la generosità e l’unità; una credenza necessaria per mantenere desta la meraviglia, il senso dell’attesa, la gioia della sorpresa. Dunque, Babbo Natale è una figura alla quale un bambino non può, e non deve, rinunciare. Almeno per un po’.

Il senso di una leggenda

Per i più piccini, Babbo Natale esiste. Da sempre, la leggenda del vecchio bonario e panciuto vestito di rosso che porta i regali ai bambini di tutto il mondo su una slitta trainata dalle renne si tramanda non solo grazie ai racconti di mamma e papà ma anche attraverso la scuola, ai libri e ai film.
Quello che i genitori possono fare è abbellire il mito con i propri ricordi d’infanzia e con quei particolari che ne esaltano la magia.

Se non si esagera non è una bugia

Non c’è bisogno di strafare, costringendo lo zio a travestirsi per rendere tutto più credibile: prima dei 5 anni il confine tra realtà e fantasia è molto labile.  Infatti, i bambini costruiscono mondi inventati senza bisogno di tantissimi incoraggiamenti.

Oltretutto, rimanere un po’ sul vago, senza entrare più di tanto nei dettagli, permette di dare una spiegazione a tutti quei dubbi che inevitabilmente, prima o poi, si faranno strada. Lascia che ci pensino i tuoi figli a decidere quanto sono davvero alti gli elfi o che cosa mangiano le renne, con un processo inventivo che aiuta a sviluppare l’intelligenza. E, incanala la loro eccitazione nei preparativi, facendoti aiutare a decorare l’albero, allestire il presepe.

Così si passa dalla magia alla (dolce) realtà

Dopo tante letterine diligentemente indirizzate al Polo Nord, ecco che arriva il momento del disincanto. O almeno, dei primi dubbi: cosa ci fanno tutti quei Babbi Natale in giro per le strade? Fin qui, è facile: basta spiegare che si tratta di uomini travestiti per far divertire i bambini ma che il “vero” Babbo Natale non si fa vedere da nessuno. Fino a 4 o 5 anni la spiegazione funziona e non crea problemi. Più avanti però, verso i 6 o i 7 anni, le domande si fanno più insistenti. Ricorda che i bimbi non chiedono più di quello che vogliono sapere, sta alla nostra sensibilità capire se vogliono cullarsi nell’illusione ancora per un po’.
In genere una frase come: “Babbo Natale esiste per tutti quelli che ci credono” suona abbastanza rassicurante senza disturbare la loro crescente capacità di ragionamento. E quando, infine, si dimostrano pronti per la “dura” verità, il consiglio è quello di usare un tono complice - “a te posso dirlo, ormai sei grande” – per ammettere che si tratta di una bella storia, non certo di una bugia! e che, da sempre, gli adulti la raccontano per far piacere ai piccoli (quindi “meglio non dirlo ancora alla sorellina”).

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

Mio figlio ha 7 anni e quest'anno qualche compagno di scuola che ha fratelli più grandi, gli ha fatto venire il dubbio sull'eistenza di Babbo Natale. Io ho risposto:" Babbo Natale esiste per chi ci crede ed io ci credo!". Non mi ha più chiesto nulla ed ha iniziato a pensare a cosa chiedergli...................:)

  • Segnala

Spero onestamente che mio figlio ora troppo piccolo, creda sempre, fin quando sia possibile a babbo natale, per i miei nipoti mi sono spesso travestita e vedere le loro faccine felice mi riempiva di gioia....per cui credo di comportarmi allo stesso modo con mio figlio.....sognare è bello....avranno una vita per scontrarsi con la realtà

  • Segnala

Mio figlio che frequenta la seconda elementare qualche dubbio ora ce l'ha in qunato i bambini della quinta oramai sanno la verità ma lui fa finta di niente e sembra continuare a crederci, ma dirgli "non lo dire alla sorellina" sarebbe come averlo già detto anche alla piccola di 3 anni

  • Segnala
maray83

maray83

Segnalato

La mia bimba a 7 anni ancora ci crede, e non so come faro quando si renda conto che e tutto una fantasia??, sono sicura che stara malissimo perché per lei natala e il periodo più bello del anno.

  • Segnala
susyco

susyco

Segnalato

Non riesco a farmi un'opinione su questo argomento.. mmm devo rifletterci su!

  • Segnala