L’impetigine

L’impetigine

Un male di stagione: l’impetigine, scopri cos’è e come curarla.


L’impetigine è un’infezione batterica frequente che interessa nei due terzi dei casi i bambini. Essa è spesso legata alla vita di comunità: si trasmette attraverso il contatto fisico e l’utilizzo degli stessi oggetti e deve essere sempre curata. L’impetigine è più diffusa nelle regioni caratterizzate da climi caldi, dove la cute è maggiormente soggetta a macerazione per effetto del sudore e a rottura per le punture degli insetti.

La si riscontra soprattutto tra i bambini in età pre-scolare, ma è abbastanza comune anche tra i giovani adulti, o tra le persone che vivono/lavorano in ambienti circoscritti come le scuole, i carceri o le aree di addestramento militare, dove possono esserci diversi fattori predisponenti. La cute dei pazienti affetti da dermatite atopica o da altre malattie infiammatorie della cute è più frequentemente soggetta a colonizzazione da parte dello stafilococco aureo aureus.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Si manifesta per lo più sotto forma di vescicole nello strato più superficiale dell’epidermide il cui contenuto tende a rapprendersi dando luogo alla formazione di croste giallastre. Stafilococchi e streptococchi sono i microrganismi più spesso in causa, e il volto, in particolare nella zona attorno al naso, è la sede in genere più colpita, essendo ampiamente presenti gli stafilococchi nelle fosse nasali. Tuttavia qualsiasi parte del corpo può diventare sede di impetigine, che si può diffondere rapidamente destando non poca preoccupazione nei genitori. L’impetigine è legata alla stagionalità: circa i due terzi dei casi si verificano infatti tra maggio e settembre e sul versante emotivo diventa una patologia che “può guastare la vacanza”. Va inoltre ricordato che in corrispondenza delle croste la pelle perde l’abbronzatura, cosicché al rientro delle vacanze è facile riconoscere il bambino che è stato affetto da impetigine. Si parla di impetiginizzazione quando l’infezione si sovrappone a una precedente lesione cutanea.

La cura si avvale di un antibiotico topico nelle forme più localizzate (per esempio gentamicina, mupirocina o la più recente retapamulina), mentre per quelle estese diventa necessaria l’associazione di un antibiotico per via orale.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto