L'acne in età adulta…

L'acne in età adulta…

L’acne può colpire donne che non l’hanno mai avuta da giovani. Vediamo insieme le cause, le cure e come affrontarla.


Anche dopo i trenta o i quarant’anni, e piuttosto frequentemente: non a caso si parla di acne tardiva o adulta, detta anche “della donna manager”.

Il tipo di pelle non centra, perché l’acne può comparire in presenza di pelle grassa o impura – solitamente la più predisposta – ma colpisce anche la pelle normale. E si localizza quasi sempre sul mento, sulla fronte, sul contorno del volto, e a volte sul collo.

Cause

I fattori che determinano la comparsa dell’acne in età adulta sono diversi. Ci sono fattori ereditari e fattori esterni, come farmaci e cosmetici. Ma la causa più comune, soprattutto fra le donne in età fertile, è da ricercare in fattori interni di tipo ormonale. L’acne può manifestarsi quando una donna interrompe l’assunzione della pillola anticoncezionale, oppure quando soffre di disfunzioni ovariche (ovaio policistico) o di problemi alle ghiandole surrenali (che producono androgeni, cioè ormoni maschili). Tra le cause principali dell’acne tardiva troviamo pure lo stress: quando siamo stressate l’organismo si difende mediante le ghiandole surrenali che si mettono in azione producendo ormoni androgeni.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Che fare?

Innanzitutto vanno evitate le cure “fai da te”. Per combattere efficacemente l’acne conviene, infatti, rivolgersi fin da subito a uno specialista, che suggerirà la terapia migliore dopo un’attenta valutazione della situazione. I rimedi sono comunque diversi. Si possono usare creme a base di acido salicilico e di zolfo, contenenti perossido di benzoile, retinolo (un derivato della vitamina A) o isotretinoina (ma solo per le forme più gravi!). Ma attenzione: si tratta di veri e propri farmaci che vanno usati con cautela e solo se prescritti dal medico curante. In alcuni casi potrebbe venir prescritta anche una terapia antibiotica, mentre un’altra via per sconfiggere l’acne potrebbe essere l’assunzione della pillola anticoncezionale; in questo caso è necessario il consulto di dermatologo e ginecologo. In presenza di acne, conviene detergere il viso solo con prodotti delicati e mirati, non eccedere con il trucco e prestare attenzione all’alimentazione.

In conclusione sappiate che l’acne in età adulta tenda a migliorare considerevolmente durante la gravidanza, quando aumentano gli estrogeni in circolazione e si ha un innalzamento dell’SHBG, la proteina che riduce la quota di testosterone in circolo nell’organismo.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto