Igiene e purezza, una realtà per tutti

Igiene e purezza, una realtà per tutti

Fare in modo che più persone sulla Terra possano godere di questi due valori preziosi e migliorare la propria qualità della vita è possibile. Come? Mettendo in moto la forza della sensibilità e trasformandola in gesti concreti


L’igiene è premessa fondamentale per una buona qualità della vita ma soprattutto per la salute umana tanto che la promozione delle norme igieniche (ad esempio insegnare a lavare correttamente le mani) è considerata un presupposto basilare per prevenire diverse malattie in molti paesi del mondo. 

Insieme a questo non si può non ricordare quanto sia importante il concetto di purezza che significa, in concreto, rendere sempre più diffuso l’accesso all’acqua potabile per molti popoli. Le malattie legate al consumo d'acqua contaminata sono purtroppo una realtà ancora in molte parti del pianeta.

Noi che viviamo nei paesi dell’Occidente ricco sappiamo quanto siamo fortunati rispetto a coloro che vivono in condizioni più disagiate. Ricordarcelo ogni giorno è un modo per apprezzare la qualità della nostra vita ma anche per tenere presente che in molti altri luoghi non è così: nelle zone semi aride del mondo 1 bambino su 3 non ha accesso a servizi igienici e a fonti di acqua potabile e inoltre le malattie causate dalla mancanza di igiene sono diffusissime.

Il nostro impegno, dunque, è fare il possibile per aiutare queste popolazioni. Da dove partire? Trasformando i valori, per noi spesso scontati, dell’igiene e della purezza in valori più profondi e azioni concrete. Proviamo a dare un senso nuovo a questi concetti che sono parte naturale della nostra vita. Purezza è anche limpidezza d’intenti e impegno a risvegliare la nostra sensibilità. L’igiene, l’assenza di microbi e batteri, l’accesso all’acqua potabile per le popolazioni più disagiate sono una conquista…da raggiungere tutti insieme.

Quest’anno infatti è stato proclamato dall'ONU “Anno Internazionale per i servizi igienici”. Il 2008 è un anno denso di appuntamenti per aumentare la consapevolezza e la mobilitazione di risorse economiche al fine di assicurare l'accesso a servizi igienici adeguati al 40% della popolazione mondiale che ne è ancora privo. Questa iniziativa è anche un monito che ci ricorda che le malattie causate dalla mancanza di igiene potrebbero essere risolte investendo i fondi necessari. Al momento sono state già stanziate risorse in vari progetti, ma dovrebbero essere molte di più. 

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Consapevole di questa necessità evidenziata dall’ONU, UNICEF mette in campo numerose strategie per contribuire a raggiungere l'accesso universale all'acqua e all'igiene e per combattere malattie e infezioni. Una di queste, è la campagna per l’eliminazione del tetano neonatale e materno che ha l’obiettivo di sconfiggere questa infezione, ancora assai diffusa in molte parti del mondo, causata appunto da scarse condizioni igieniche. Un obiettivo di vasta portata, ambizioso ma possibile anche grazie alla sensibilità di tutti noi.

La forza della sensibilitá diventa impegno concreto
Sensibilità significa avvertire l’urgenza della responsabilità sociale. Lo sanno bene quelle aziende e quei marchi che oggi, accanto ai propri obiettivi di mercato, si impegnano a portare in evidenza tale valore adoperando al meglio la propria comunicazione e mettendo in pratica azioni efficaci per aiutare gli altri.

Ad accompagnare UNICEF nella sua campagna contro il tetano materno e neonatale si è schierato Infasil, un nome che tutti conosciamo come simbolo di igiene e purezza, da sempre attento alla salute e alla protezione delle donne. Il marchio Infasil ha scelto infatti di collaborare con UNICEF per aiutare a proteggere le mamme e i bambini dal tetano ed eliminare per sempre il problema in tutti i Paesi entro il 2010.
Per ogni confezione di Infasil, contrassegnata dal logo della campagna, verrà corrisposto a UNICEF l'importo per l'acquisto di una dose di vaccino antitetanico per madri e bambini nei Paesi in via di sviluppo.

Questo è un esempio concreto di come, uniti, si possa fare molto… e proprio grazie all’impegno di tutti noi e a quello delle aziende che con la potenza della comunicazione portano avanti il valore della sensibilità.

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto