Una casa sicura

Una casa sicura: regole d’oro per ridurre al minimo il rischio di allergie

Il Prof. Giorgio Walter Canonica, allergologo, ci svela alcuni semplici trucchi per rimuovere gli allergeni dalle nostre case.


L’avreste mai detto che un solo grammo di polvere contiene fino a 10.000 allergeni provenienti dagli acari? E che il potente allergene del gatto, causa di interminabili starnuti, si trova anche in case dove non vivono animali? Questi allergeni, uniti a quelli prodotti dagli insetti e i pollini che entrano dalle finestre, sono i principali responsabili di riniti, rinocongiuntiviti, e possono indurre anche reazioni cutanee quali orticarie e dermatiti.
Oggigiorno un terzo della popolazione europea soffre di almeno una condizione allergica e si stima che entro il 2020 una persona su due soffrirà di tali disturbi. Negli ultimi 20 anni si è registrato un notevole aumento di soggetti allergici soprattutto nei paesi più sviluppati o in via di sviluppo e, in questo senso, si può dunque parlare di patologie del benessere.  Tuttavia lo stesso benessere viene meno quando ci ritroviamo a non poter vivere serenamente nelle nostre case, che possono diventare veri e propri ricettacoli di allergeni. Se teniamo conto del riposo notturno, il tempo trascorso nelle abitazioni rappresenta gran parte della giornata. Ciò è ancor più vero per alcune categorie di individui, come le casalinghe, gli anziani e i bambini. E’ pertanto essenziale ridurre la presenza di allergeni nelle nostre abitazioni: ecco alcuni consigli semplici e pratici:

1.    Ridurre la presenza di arredamento con superfici imbottite, di moquette e tappeti. Tuttavia, se questa non è un'opzione percorribile, è importante pulire moquette e tappeti quotidianamente e l’arredamento almeno una volta alla settimana.
2.    Un’esposizione significativa agli acari si ha nei nostri letti, dove trascorriamo 6-8 ore ogni notte. Quando utilizzata per materassi, cuscini e piumoni, la biancheria anti-acaro è il mezzo più semplice per  ridurre efficacemente questa esposizione.
3.    E’ consigliabile lavare frequentemente i cuscini per eliminare gli acari della polvere.
4.    Utilizzare fibre sintetiche anziché fibre naturali per le tende aiuta a ridurre la presenza di acari.
5.    I peluche dovrebbero essere lavati ogni settimana. Se non possono essere lavati, è possibile inserirli nel freezer protetti da una busta di plastica dal momento che gli acari non possono sopravvivere a temperature estreme.
6.    Mantenere bassi livelli di polvere spolverando le superfici con un panno antistatico o umido che trattenga le particelle di polvere. I convenzionali strofinacci di stoffa tendono a diffondere la polvere nella stanza.
7.    Rimuovere quegli oggetti in cui si accumula tradizionalmente la polvere, come pile di riviste e soprammobili. Disporre i mobili in modo tale da renderli più semplici da spolverare
8.    Assicurarsi sempre che la casa sia ben ventilata aprendo le finestre, in particolare nella camera da letto.
9.    Evitare di asciugare la biancheria su termosifoni, montare ventole di aspirazione in bagno e cucina, e, se possibile, tenere la porta chiusa mentre si cucina o ci si concede un bagno rilassante, per evitare che l'aria umida si diffonda anche nel resto della casa.
10.    Non far entrare gli animali domestici nella camera da letto e non dormire con cani e gatti.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

ciuchi

ciuchi

Segnalato

Io ho notato i cicloni d'aria che creano le aspirapolveri e scope elettriche che anzichè aiutare a risolvere il problema lo moltiplicano!Creano vortici d'aria e fanno agitare peli polvere e capelli. Meglio i panni elttrostatici. INEGUAGLIABILI gli SWIFFER! Catturano e non lasciano disperdere nulla.

  • Segnala
tarty46

tarty46

Segnalato

ottimi cosigli grazie mille

  • Segnala
pincife

pincife

Segnalato

Sono consigli utilissimi ma per quanto mi riguarda non molto fattibili,lavoro a tempo pieno ho una bimba piccola e una casa grande. Andrò contro corrente ma tengo la casa più pulita possibile ma senza fare tutte queste cose e mi curo,profilassi per i mesi critici e passa la paura

  • Segnala
eries76

eries76

Segnalato

I consigli sono ottimi ed anche logici, però... dovremmo avere una giornata fatta da più ore e costi di luce-acqua e gas molto inferiori..perchè se si ha una casa un pò grandina con varie cose... diventa complesso stare dietro a tutto, con la tempistica sopra esposta. Da un lato siamo fortunate, perchè rispetto al passato abbiamo degli aiuti (stracci appositi, spray antibatterici ecc...) però lavare sempre tutto... e soprattutto certe cose è molto complicato

  • Segnala

Grazie per i consigli. Io in pratica sono allergica a tutto ed è veramente fastidioso.

  • Segnala