I consigli per tornare in forma dopo il parto

In forma dopo il parto: ecco come

Ecco i nostri consigli su come ritornare in forma dopo il parto. Non solo esercizi ma anche dieta salutare e tanta idratazione.


I primi mesi post parto, conosciuti anche come il quarto trimestre, sono i più impegnativi. Fra pannolini, poppate e sbalzi ormonal, la corretta alimentazione e l'esercizio fisico possono tramutarsi nell’ultimo dei pensieri per le neo mamme, tutte concentrate sul nuovo arrivato. Ecco alcuni consigli per essere in forma smagliante e avere lo spirito giusto per crescere al meglio il piccolo.

Pause salutari
Mangiare esclusivamente zuccheri semplici, in alimenti poveri di fibre, può alterare l’equilibrio dei valori glicemici nel sangue: la glicemia aumenta nell’immediato ma tende a diminuire poco dopo per il rapido assorbimento dello zucchero. Per evitare di cadere in tentazione con snack eccessivamente calorici, tenete nella vostra dispensa solo cibi sani e nutrienti come yogurt, frutta e verdura.
Inoltre, fate spuntini ricchi di fibre, come crackers integrali, oppure una manciata di uva passa; vi sentirete sazie e riuscirete a mantenere stabili i livelli di glicemia e sotto controllo la digestione e le funzionalità intestinali.

Prendetevi il vostro tempo
È consigliabile tornare a fare esercizio fisico dopo circa 4-6 settimane dal parto, ma alcune donne possono sentirsi pronte anche prima. Chi di voi ha dovuto affrontare un parto cesareo, invece, potrebbe aver bisogno di tempi più lunghi per ricominciare a esercitarsi.
Anche quando ripartirete con l’attività fisica, evitate un programma di allenamento esagerato, rischiando di aggiungere inutile stress a mente e corpo.

Allattamento al seno e alimentazione corretta
Durante l’allattamento è necessario in media un extra di circa 500 calorie ogni giorno per raggiungere 2700 calorie totali. Nel momento stesso in cui allattate, bruciate dalle 600 alle 800 calorie: un vero e proprio trattamento brucia grassi. Ricordate però che tutto ciò che ingerite passa attraverso il latte nell’organismo del bambino. Evitate quindi di fare uso abituale di alcolici, dimenticate le sigarette e seguite gli stessi consigli della gravidanza: tanta frutta, verdura fresca o cotta al vapore e al forno, mangiate carne e pesce sempre cotti e cibo ricco di omega 3, capace di contribuire allo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Non rinunciate ai carboidrati per perdere peso: se mangiati insieme alle proteine, garantiscono il corretto equilibrio glicemico.

Esercitatevi con impegno e… vostro figlio
Il modo migliore per conciliare l’esercizio con le cure del vostro bambino è esercitarvi proprio con lui. Acquistate un marsupio per portarlo con voi durante una bella passeggiata oppure un passeggino pratico per fare una camminata a passo svelto. Se ve la sentite di fare qualcosa in più, camminate sul tapis roulant, fate qualche squat e provate lo yoga, per allenare il corpo e rilassarvi allo stesso tempo. In questo particolare periodo è importante tonificare anche gli addominali, per attenuare la rotondità che si è creata sull’addome. Provate a fare l’esercizio chiamato Wonder Woman: stendetevi su un tappetino a pancia in giù, con le braccia distese in avanti. A questo punto, sollevate braccia e gambe verso l’alto, mantenete la posizione per 2 secondi circa e tornate nella posizione di partenza. Provate a fare due serie da 15 ripetizioni ogni giorno.

Idratazione, calcio e magnesio
Durante l’allattamento è fondamentale che beviate molta acqua, non per aumentare la quantità di latte prodotta, ma per recuperare i liquidi che si perdono nutrendo il bambino. Succhi e spremute senza zucchero sono ottimi per idratare e al tempo stesso fare il pieno di vitamine. Consumate cibi ricchi di calcio e magnesio, il latte ne contiene grandi quantità e, per produrlo, voi mamme attingete dalle vostre riserve.

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto