difettichic

Dedicato a te e ai tuoi difetti: come trasformare un punto di debolezza in uno di forza.

La fessura fra gli incisivi è very chic.


Non è perfetta, non è regolare, non è immacolata, non è ideale, non è impeccabile, non è esemplare.
È reale, è accessibile, è un difetto, è amata, è democratica, è tangibile, è umana.
La bellezza senza difetti o senza imperfezioni o senza sbavature è monotona e fa sbadigliare; se è innalza su un piedistallo irraggiungibile dalle punta delle dita, diventa immediatamente non credibile. Perde fascino. Si diluisce.

Allora, quello che lo sguardo chiede è di restituire alla bellezza un senso, sbagliato ma profondo e naturale. Il diastema, il nome che designa l’intervallo tra gli incisivi, il difetto come sarebbe chiamato da molti, è in realtà un talismano di charme e segno di bellezza garantita.
È il marchio di bellezza di mamma natura. È auspicio di buona sorte. È il fattore hot girl.
È un intimo segreto rivelatore di un’inattesa femminilità.


Destini fortunati segnati da una bellezza fuori gli schemi.

In principio, Brigitte Bardot. Quel suo sorriso imperfetto eppure seducente, costituiva un'eccezione nel panorama delle bocche delle dive statuarie degli anni Cinquanta e Sessanta in cui trovare un difetto era un'impresa ardua.  
Ma lei lo aveva e le dava un “non so che” di realmente attraente, un valore aggiunto, qualcosa di unico.

Poi, Lauren Hutton, oggi settantenne. Per chi fosse troppo giovane per ricordare, ecco un indizio: American Gigolò nel 1980.
All’inizio della sua carriera le fu consigliato di correggere il suo difetto e per fortuna non lo fece perché grazie anche a quello divenne il volto più richiesto delle copertine di moda e poi del cinema.

Ancora, tra le star che hanno fatto del diastema un particolare sexy e affascinante: Ornella Muti, Madonna, Georgia Jagger, Lara Stone, Vanessa Paradis.
La lista potrebbe ancora continuare. Queste donne, simbolo di bellezza, dimostrano come i difetti siano affascinanti, come ogni parte del corpo vada amata come un tratto distintivo.
Oltre la fessura tra i denti, ricordiamo i nasi troppo lunghi o piatti, le guance piene o scavate, tanto seno o poco seno, i capelli fini o robusti. Tanti difetti, tutti da sfoggiare e da mettere in mostra con orgoglio, così da urlare ogni giorno al mondo: “Come me non c’è nessuno.”

Ora sì, che ogni donna è veramente chic.



 




Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

Ogni nostro difetto ci rende più belle!!!

  • Segnala

E'vero abbiamo tutte il nostro difetto che ci caratterizza, ma non è detto che agli occhi degli altri sia così brutto anzi a volte è molto interessante!Ci sono donne bellissime pur avendo un naso troppo pronunciato, o la fronte troppo spazionsa o i denti non perfetti...ma ognuna è unica e diversa dalle altre!

  • Segnala
lindy53

lindy53

Segnalato

articolo interessante !!!

  • Segnala