missionecapelligiovani

Missione giovinezza per i tuoi capelli

La prima ruga, il primo segno che non abbiamo più 20 anni, quanto basta per farci correre ai ripari con l’ultimo prodotto anti età in commercio. In realtà la pelle non è l’unico rivelatore anagrafico: anche i capelli subiscono il tempo che passa, trasformazioni che li portano incontro a un indebolimento fisiologico. Quali sono le cause e come agire? L’esperto Hair Stylist Enrico Mariotti ci aiuta a fare chiarezza e a trovare le giuste soluzioni per una chioma sana e lucente.


Secondo le ricerche solo  l’1 % delle donne nasce con una chioma geneticamente invidiabile, che rimane tale anche  dopo i 40 anni (prima della menopausa). Questo significa che il 99% delle donne si trova ad affrontare il cosiddetto “invecchiamento intrinseco”, ovvero  quell’insieme di cambiamenti fisiologici e genetici che influenzano i capelli nel tempo rendendoli più deboli, radi e sottili. Inoltre, fattori quali il calore di phon e piastre, i trattamenti chimici e i fattori atmosferici (smog, raggi UV, cloro, salsedine) in combinazione con i fattori genetici, accelerano l’aspetto stanco e sfruttato della chioma.

Quali sono i segni maggiormente visibili dei segni dell’età?

E’ riscontrabile una riduzione della densità capillare (il numero di fibre capillari presenti sulla nostra testa) e del diametro del fusto capillare (ovvero lo spessore di ciascuna fibra). Altri elementi chiave sono rappresentati da danni e la t endenza a spezzarsi, disidratazione, opacità, effetto crespo e colore non uniforme dovuto alla riduzione della pigmentazione dei capelli.

Quando inizia l’invecchiamento dei capelli?

Prima della menopausa. Studi dimostrano che alcuni cambiamenti come delle curvature delle fibre, inizia già a 20 anni. E’ attorno ai 30 anni che la maggioranza delle donne nota piccoli cambiamenti ma molto spessa non li lega al passare del tempo. Dopo i 40 anni il diametro della fibra capillare diminuisce (come la produzione di sebo e lipidi a livello di cute) e i capelli appaiono più radi e sottili.

E i capelli bianchi?

Non sono il primo sintomo. I capelli bianchi  sono solo il segnale più evidente del passare del tempo e si possono contrastare facilmente grazie alla colorazione.

Che ruolo ha lo stile di vita?

Lo stress, un’alimentazione povera di vitamine e oligominerali e l’uso di alcuni farmaci incidono sulla salute e la bellezza dei capelli favorendone il precoce invecchiamento. Per questo è importante un’alimentazione ricca di vitamine, minerali e antiossidanti (presenti  per esempio nei legumi, nella frutta secca e negli ortaggi a foglia larga) fondamentali per la salute e l’aspetto dei nostri capelli.

Cosa si può fare per fermare o rallentare questo processo?

E’ importante riconoscere in tempo i primi segni del tempo e agire di conseguenza per garantire ai nostri capelli le cure di cui hanno bisogno. Parola chiave quindi, prevenzione. Per un vero e proprio percorso di bellezza mirato a proteggere e preservare ogni giorno  e 7 proprietà che caratterizzano i capelli giovani: forza*, corposità, splendore, levigatezza, idratazione, riparazione dai danni**, punte definite.

Scopri qui i segreti per mantenere la giovinezza dei tuoi capelli!

*contro i danni da spazzola ** danni superficiali

Registration

Entra a far parte di Desideri Magazine e ottieni offerte esclusive!

Iscriviti subito

Conferma i tuoi dati.

Per finalizzare la tua richiesta, ti preghiamo di compilare le informazioni qui sotto

Romi71

Romi71

Segnalato

Oltre al passare del tempo sono d'accordo che lo stress e una cattiva alimentazione incidono moltissimo sull'invecchiamento dei capelli che vanno curati con attenzione come il resto del nostro corpo!

  • Segnala

accidenti sono al bivio devo correre ai ripari

  • Segnala

lo stress è l'origine di tutti i mali...le malattie, maggiori rughe, i capelli più bianchi prima del tempo, il colorito della pelle spento...meno male che in parte coi cosmetici e i prodotti della bellezza qualcosina si risolve

  • Segnala